***************************************************************************************************************************************************************************
*TRADIZIONI*LETTURE*RICORDI*
POESIE*PITTURA E
ARTE
*STORIA E
STORIE*VIAGGI*FOTOGRAFIE*MUSICA*RICETTE*CHIACCHIERE*UMORISMO*RIFLESSIONI*SOGNI E DESIDERI*AFFETTI*PASSIONI ... tutto ciò che rende interessante la vita.
Perché "...sono cortesie minuscole, un fiore, un boccio, un libro, sono loro a deporre i semi del sorriso..." Emily Dickinson
**************************************************************************************************************************************************************************

domenica 12 febbraio 2012

BENTORNATO, ROBIN !

Quando ventotto anni fa abbiamo traslocato in quella che è ora la nostra casa, qui attorno c'erano solo campi. 
Nostro figlio, che allora aveva dieci anni, ha fortunatamente fatto in tempo a godersi "la campagna", giocando   all'aperto e a contatto con la natura. 
Abbiamo familiarizzato con i grilli, con  i piccoli rospi che nascevano lungo il  Cavo Archirola - a venti passi dalla porta di casa- con i ricci , i piccoli topolini di campagna .... ogni giorno una meravigliosa scoperta per lui, bimbo di città. 
E tanti, tanti uccellini. 
Amavamo soprattutto i  pettirossi e le cinciallegre. 
E i merli. 
Abbiamo avuto per anni un nido di merli sotto lo spiovente del tetto. Come si sa, i pulcini dei merli escono dal nido prima di imparare a volare: per qualche giorno saltellano nei pressi finché , finalmente, spiccano il volo. 
In quei pochi giorni era una bella  lotta tenere i nostri gatti "a bada" !!
Col tempo, piano piano ma inesorabilmente, la città si è fatta avanti. Il verde  è ancora tanto ma, qui intorno,  tutto è comunque cambiato. 
Negli ultimi anni, poi, di pettirossi  e cince...manco l'ombra. E le gazze hanno fatto piazza pulita dei merli.
Ma.... SORPRESA! 
Dallo scorso autunno un merlo, al tramonto, fischietta su uno dei rami della tuia. 
E, udite udite, qualche settimana fa abbiamo sorpreso un pettirosso accovacciato nel terriccio di uno dei grandi vasi che stanno sul muretto di recinzione.  
Non so dire la felicità che ho provato. 
Per qualche giorno gli abbiamo messo briciole di pane e biscotti: regolarmente spazzolate! 
Ma , si sa, le briciole di pane non vanno bene perché poi hanno bisogno di bere e , con questa temperatura, rischiano l'ipotermia e la morte.E poi il pane sazia MA NON NUTRE.
Leggete QUI l'appello della Lipu: è vera emergenza anche per i nostri amici pennuti. E se volete saperne di più su nidi, mangiatoie e alimentazione invernale  trovate un valido aiuto dall'ENPA seguendo QUESTO LINK.
Noi ci siamo attivati la scorsa settimana :

La ricetta è di un amico che ha trascorso tanti anni in Olanda...là ogni terrazzo, balcone, giardino...offre mangiatoie agli uccelli.
Spero di riuscire a fotografare il pettirosso, prima o poi...mmm...forse il colore giallo della retina lo disorienterà?


Il giorno dopo :
E questa mattina si sono aggiunte anche le cinciallegre . Però sono più schive e non sono ancora riuscita fotografarle.

98 commenti:

  1. bellissimo lavoro, complimenti a te e a Geppetto...:)

    RispondiElimina
  2. ma questa è una pagina da ufficializzare alla grande!!!
    Che teneri che siete stati..tu e Franco...meritate davvero un grande applauso.

    RispondiElimina
  3. che tenerezza, Sandra! Bravissimi.

    RispondiElimina
  4. Che meraviglia di foto che hai fatto!!
    Sottoscrivo ci vuole cosi poco per aiutare questi piccolini,anche noi abbiamo la casetta per gli uccellini,semi di girasole e arachidi ogni tanto ci metto anche uva passa,e stupendo vedere come volano! mio marito mi prende in giro dice che tra un po per colpa mia da quanto sono grassi non volano piu :)

    RispondiElimina
  5. Che carino il pettirosso!!! E la casettina è davvero stupenda.

    RispondiElimina
  6. Bel post, Sandra.
    Anch'io, pur se non al vostro livello, in questi giorni di neve ho messo dei semini pro-uccellini sul davanzale.

    RispondiElimina
  7. ma che bellezza e che gioia, qusto post fa bene al cuore...anch'io pensavo che bastava mettere delle bricioline di pane e non sapevo tutte queste cose! Grazie Sandra, grazie per questo bel post!

    RispondiElimina
  8. Bisogna che facciamo anche noi qui qualcosa del genere, visto che merli e pettirossi riusciamo già a sfamarli, ingannando gabbiani e colombi voraci e aggressivi.

    RispondiElimina
  9. Waaaaa! Che bello , Sandra.
    La casina è deliziosa e l'idea di mettere il cibo così una fantastica trovata!
    Io ho acquistato del becchime apposito e l'ho messa dentro il coperchio di una scatola, ma se non sto attenta quando nevica i fiocchi vanno coque a coprire i semini...
    Bello bello!
    E il modello davvero grazioso!
    ^______^
    Bacioni.
    Nunzia

    RispondiElimina
  10. Ciao amica Sandra, sei tornata alla grande! Oh, quanto amo anch'io questi uccellini! Sei bravissima da ogni punto di vista, complimenti.
    Un bacione

    RispondiElimina
  11. che meraviglia!!!!! Buon appetito a tutti gli uccellini! Anche noi ci stiamo dando da fare ma ci manca il nido!!!!! :-)

    RispondiElimina
  12. Che bel post Sandra,complimenti per la casetta!Buona notte dal Friuli.Olga

    RispondiElimina
  13. Adoro i pettirossi e tutti gli uccellini..avete fatto un bellissimo lavoro ci vorrebbero milioni di persone come voi!
    Complimenti! E poi chissà perchè San Francesco parlava agli uccelli...
    Un abbraccio
    Patrizia

    RispondiElimina
  14. ciao Sandra bellissimo post,compimenti, hai ragione dobbiamo aiutarli a sopravvivere , fa freddissimo, grazie per le idee, la casetta ce l'ho, vederli arrivare dev'essere molto emozionante, se poi tornano ancora di piu', bellissime immagini , tenerissime, grazie buona settimana rosa a presto.)
    Grazie per esserti iscritta all'angolo.) baci

    RispondiElimina
  15. Il tuo Geppetto è un grande artista e pettirosso sarà al settimo cielo per la stupenda villetta
    ciao e buona giornata!

    RispondiElimina
  16. Bravissimi!!!
    Cara Sandra dovremmo tutti quanti fare così!!!
    Un bacio.
    Morena

    RispondiElimina
  17. Che pasto nutriente!
    E che bel "ristorantino" ha creato Geppetto!

    ...e fu così che l'esile uccellino
    si tramutò in un rotolante maialino!


    ^^

    RispondiElimina
  18. Che tesori che siete...tutti, compreso l'uccellino.

    Sandra, ho pubblicato i tuoi versi.

    Bacioni

    RispondiElimina
  19. Che belli i pettirosso!! Anche da noi venivano vicino a casa, uno poi, che avevamo chiamato Cipì, veniva persino dentro casa e adorava le briciole di panettone e di pandoro! Ma ora avendo i gatti non è più possibile..mi limito ad osservarli da lontano!

    RispondiElimina
  20. Cara Sandra che dolcezza, che bellezza! Le tue parole e le foto sono una vera meraviglia!

    Buon inizio settimana A TUTTI QUELLI che ogni mattina si rimboccano le maniche e affrontano mille difficoltà…che sanno cosa voglia dire la parola SACRIFICIO perchè non possono permettersi tutto quello che vorrebbero…ma che gli basta poco per essere FELICI… buon inizio settimana a tutti coloro CHE NON MOLLANO MAI !

    RispondiElimina
  21. Bentornata anche a te. Ci si vede in fiera?

    RispondiElimina
  22. Che meraviglia! Robin è bellissimo e ha proprio degli amici premurosi!

    RispondiElimina
  23. Ma quello è un lussuoso chalet!
    Queste attenzioni per la natura e i suoi abitanti sono veramente encomiabili.
    Cristiana

    RispondiElimina
  24. grazia sorprendente!!!
    Un sorriso

    RispondiElimina
  25. Ma che meraviglia! Ma bravi! Bravissimo Geppetto poi, è una casina davvero sontuosa. E che bello il pettirosso. Vorrei anch'io fare qualcosa sul mio balcone. Ci sono un po' di uccellini che arrivano il mattino. Ora vado a leggere l'appello della Lipu, vediamo se dà dei suggerimenti.

    RispondiElimina
  26. Una tenerezza infinita da parte di tutti i protagonisti di questo post.

    RispondiElimina
  27. Ma che bello, hai fatto una cosa davvero bella ed estremamente ben fatta. Mi hai fatto venire il buon umore anche di lundei', grazie.
    La foto e' davvero incantevole.

    RispondiElimina
  28. ...ma che bella idea..:))
    ...la casetta è bellissima e originale.

    ..very good!!
    ciaooo Vania

    RispondiElimina
  29. Grazie Tiziano...riferirò. :O)

    RispondiElimina
  30. Una riverenza per ringraziare il tuo applauso, Carla! :O)

    RispondiElimina
  31. Giacy.nta sapessi che tenerezza fanno quei batuffolini di piume!

    RispondiElimina
  32. Ciao Francesca...continua ad ingrassarli...poverini!!!

    RispondiElimina
  33. Grazie Claudia...Franco ha dato il meglio di sé!

    RispondiElimina
  34. Brava Krilù...semini su tutti i davanzali!

    RispondiElimina
  35. Ciao Cristina...nemmeno io sapevo questa cosa . L'ho imparata leggendo qui e là.

    RispondiElimina
  36. Vero, Adriano. Colombi e gabbiani se la cavano quasi sempre grazie al loro "carattere" aggressivo.

    RispondiElimina
  37. Brava Nunzia. Copri il coperchio con la scatola stessa, rovesciata e mancante di un lata...diventa come una capannina e i semi sono un po' più protetti.

    RispondiElimina
  38. Grazie Caterina. Ti ho pensata...alle terme. Fortunella!

    RispondiElimina
  39. Nella cuccia per gatti e bimbi...non può mancare un rifugio per i pennuti! :O)

    RispondiElimina
  40. Grazie Patrizia, un abbraccio anche a te.

    RispondiElimina
  41. Rosa se hai la casetta...è fatta!

    RispondiElimina
  42. Già, è quasi una villetta vero? Ciao Simona, grazie.

    RispondiElimina
  43. Ciao Morena un bacione anche a te.

    RispondiElimina
  44. Scarabocchio...ah...ah...ah...già sembrano pallottoline di piume!

    RispondiElimina
  45. Gianna, ciao....MA...GRAZIEEEEE!

    RispondiElimina
  46. Carmen, no...in casa non si può davvero: i gatti fanno il loro mestiere di gatti!

    RispondiElimina
  47. Grazie Mirta. Anche per l'augurio che ricambio!

    RispondiElimina
  48. Tiziana B. , mi sarebbe piaciuto...ma il prox WE non mi è possibile...
    :O((

    RispondiElimina
  49. Cristiana si fa un po' il possibile. Certo ( e senza retorica ) penso a tutti gli esseri umani che stanno da qualche parte sotto un cartone...

    RispondiElimina
  50. Brava Ambra...io ho imparato tantissimo su questo argomento.

    RispondiElimina
  51. Ciao Graziana...grazie per la tua gentilezza.

    RispondiElimina
  52. Chris son contenta....buon lunedì, allora!

    RispondiElimina
  53. Geppetto ringrazia. Ciao Vania!

    RispondiElimina
  54. 28 anni fa...come passa in fretta il tempo!! per fortuna qui (in città) di merli e pettirossi ce ne sono tanti, forse perchè in città è più facile trovare il cibo!! buon inizio settimana

    RispondiElimina
  55. Che bella cosa che avete fatto!

    RispondiElimina
  56. Un post bellissimo! Quanta tenerezza fa il pettirosso e quanta attenzione a questi piccoli animali da parte vostra! brava! Laura

    RispondiElimina
  57. Complimenti a Geppetto... un vero artista!! Ed anche a te per la sensibilità e l'amore verso queste creature. Ammetto che nella mia ignoranza, avrei dato loro da mangiare delle briciole di pane. grazie anche per avermi fatto vedere ed imparare cosa dare a questi nostri piccoli amici.
    ciao

    RispondiElimina
  58. CIAO SANDRA!!
    BENTORNATA!!
    La casetta è STREPITOSA!
    COMPLIMENTI MASTRO GEPPETTO!!

    e grazie a te per la ricetta delle "polpette", sai se vanno bene per tutti gli uccellini?
    Io di solito lascio solo il mangime in un sottovaso sul mio terrazzo, ma non è comodissimo visto che quando c'è il vento mi viene regolarmente spazzato via!
    Mi devo decidere a prendere una casetta per gli uccellini e fissarla alla ringhiera del terrazzo!

    Il pettirosso è proprio UN AMORE!!
    GRAZIE PER LE STREPITOSE FOTO!
    con queste, anche noi ci possiamo beare della bella e strabiliante Madre Natura.

    RispondiElimina
  59. che bellissimo post cara sandra....se fosse per me starei sempre in mezzo alla natura.... purtroppo non mi e' possibile!!
    che bella la casetta, poi hai parlato di grilli....oramai e' da una vita che non li sento vivendo in citta'.....i suoni della natura sono i piu' belli del mondo e non dovremmo mai scordarci.. anzi curarla sempre!! baci felice settimana!! :)

    RispondiElimina
  60. ps: io i grilli li sento e vedo in estate, nel giardino di casa...
    quelle che non vedo più da MOOOOLTI anni sono le lucciole...
    erano così belle...ma così belle...
    E' incredibile come certi animaletti che un tempo non molto lontano da noi, vedevamo spesso, ora non ci siano più...
    che tristezza...
    Alle volte siamo proprio DISumani...

    RispondiElimina
  61. Splendida collaborazione per rendere meno rigido questo inverno agli amici alati...
    bello Robin...(grazie per lo scatto su Take the click)...
    un esempio da perseguire, per chi ne ha la possibilità...
    un piccolo aiuto concreto per piccoli Amici...
    grazie per aver Condiviso qui Sandra...
    un caro saluto..
    dandelìon

    RispondiElimina
  62. Che bravi che siete stati!
    Avete avuto un pensiero bellissimo.
    Complimenti ad entrambi.

    RispondiElimina
  63. Che bella la vostra casetta mangiatoia! Il tuo Geppetto merita tantissimi complimenti.
    Le foto del pettirossino sono magnifiche, anch'io di questo periodo gli metto fuori qualcosa, semi misti e qualche noce, arrivano in tanti, soprattutto fringuelli...
    un abbraccio e bentornata!!

    RispondiElimina
  64. Bentornata Sandra, che bello questo post! Avete avuto proprio un pensiero dolcissimo per quegli uccellini che rischiano di morire di fame nel periodo invernale. "Geppetto" ha costruito una confortevole casetta (bell'idea ricoprirla di corteccia per meglio integrarla nella natura) e tu hai preparato un'invitante ricettina...e io che pensavo andassero bene le briciole! Siete stati ripagati da tanta generosità con la vista di questi graziosi uccellini ed anche noi...grazie per questo pezzetto di natura che ci hai regalato!

    RispondiElimina
  65. Complimenti a Mastro Geppetto!
    Cinzia

    RispondiElimina
  66. Fa bene al cuore, questo tuo post, cara Sandra.
    Grazie:)
    Ciao,
    Lara

    RispondiElimina
  67. Fa bene al cuore, questo tuo post, cara Sandra.
    Grazie:)
    Ciao,
    Lara

    RispondiElimina
  68. che carino il pettirosso!!!
    è bello avere qualcosa da offrire anche agli uccellini.

    RispondiElimina
  69. Quello di Geppetto è il lavoro che ho sempre adorato fare e invece...

    Quanto agli uccellini sono tesorini e belli da vedere.

    Ciao,
    aldo.

    RispondiElimina
  70. Giorgia siam sempre col naso sui vetri a sbirciare !

    RispondiElimina
  71. Ciao Nanussa, anche qui è città ma c'è tanto verde e i grilli si sentono ancora nelle sere d'estate.

    RispondiElimina
  72. Laura è vero, i pettirossi sono bellissimi così come le cinciallegre.

    RispondiElimina
  73. Rita anch'io davo le briciole ; continua ad essere una buona cosa ma solo quando non fa troppo freddo.

    RispondiElimina
  74. Daniela segui il link che ho aggiunto proprio ora nel post: manda a un testo dell'ENPA che è di grande aiuto per chi voglia attrezzarsi con mangiatoie e cibo.

    RispondiElimina
  75. Ciao Zicin. Grazie anche a te. Sembravano impazziti qualche giorno fa quando iniziò la grande neve. Ora un folto gruppo si avvicina e si alimenta senza paure. E' bellissimo da vedere.

    RispondiElimina
  76. Brava Giada. Qui fringuelli non ne ho ancora visti.

    RispondiElimina
  77. Geppetto ha lavorato con impegno, Ninfa!

    RispondiElimina
  78. Cinzia , Geppetto gongola tutto per tutti questi complimenti.

    RispondiElimina
  79. Grazie a te Lara. Concordo, però: son piccole cose ma "fanno stare bene".

    RispondiElimina
  80. Ciao Pupottina, grazie....ci siamo quasi incrociate : tu qui ed io da te...ancora felicitazioni!!! ;O))))

    RispondiElimina
  81. Aldo il mio Geppetto si diletta da poco. Prima della pensione non ha mai potuto....ora si lancia. Ed ho sempre paura che si ferisca....

    RispondiElimina
  82. Ciao Sandra, a casa mia prepariamo un trito di noci per questi piccoli amici del cielo e loro non mancano mai all'appuntamento, sono davvero molto belli da vedere e in questo periodo di freddo hanno bisogno di aiuto.

    RispondiElimina
  83. Buono a sapersi del pane....io ne ho messe quantità industriali per passerotti e pettirossi molto assidui a casa mia! Allora ho sbagliato tutto? Mi dispiace...vedo subito al link che hai lasciato! Grazie!

    RispondiElimina
  84. questa casetta costruita per il pettirosso e per chi ne ha bisogno ,vi fa onore.
    Quasi nessuno pensa agli uccelli,ai disagi e alle difficoltà che possono incontrare.
    Buona serata

    RispondiElimina
  85. proprio un bel pensiero ci pensiamo poco agli uccelli quando fa freddo

    RispondiElimina
  86. mastro geppetto ha fatto un lavoro coi fiocchi e utilissimo...fagli i complimenti.glo

    RispondiElimina
  87. Anche qui in Brianza i merli sono spariti per un po' di anni, ma sorpresa sono tornati...con loro arriva sempre anche un bellissimo pettirosso. Ci piace pensare sia sempre lo stesso. Mia figlia dice che è il nonno che ci viene a trovare. Lui li adorava e li fotografava sempre; ci piace pensare che sia lui...Bellissime foto.
    Dany

    RispondiElimina
  88. Dimenticavo... vorrei anch'io provare a seguire la ricetta del vostro amico!
    Quando hai tempo, mi scriveresti le dosi esatte per preparare le palline?
    Grazie Sandra!! A presto

    RispondiElimina
  89. Sono disperato: la merla che ha nidificato sul mio balcone ha abbandonato il nido perchè è stato scoperto da una gazza. Mi dà profonda tristezza.
    Dante

    RispondiElimina
  90. Capisco benissimo. Anche qui per alcuni anni sono spariti i merli a causa delle gazze. Ora sono tornati...speriamo bene. Grazie Dante.

    RispondiElimina

Considerazioni, riflessioni e commenti sono molto graditi. Grazie.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...