***************************************************************************************************************************************************************************
*TRADIZIONI*LETTURE*RICORDI*
POESIE*PITTURA E
ARTE
*STORIA E
STORIE*VIAGGI*FOTOGRAFIE*MUSICA*RICETTE*CHIACCHIERE*UMORISMO*RIFLESSIONI*SOGNI E DESIDERI*AFFETTI*PASSIONI ... tutto ciò che rende interessante la vita.
Perché "...sono cortesie minuscole, un fiore, un boccio, un libro, sono loro a deporre i semi del sorriso..." Emily Dickinson
**************************************************************************************************************************************************************************

lunedì 11 aprile 2011

MASTRO CARTAIO

Un'attività manuale molto interessante. Un laboratorio settimanale di manipolazione e creatività molto amato dai  bambini della mia ultima classe terza (2005/2006).
Una piccola "fabbrica" per creare originali e personali biglietti d'auguri, cartoline, buste, carta da lettere, scatoline e piccoli contenitori...con carta straccia, vecchi giornali, tovaglioli...

SI FA COSI'

                      
Si spezzetta la carta che di solito si butta via: noi utilizzammo quotidiani portati da
casa,tovaglioli e tovagliette dalla mensa della scuola, ritagli di carta prodotti in classe....










...e si mettono a bagno
per alcuni giorni.







Quando la carta è ben  ammorbidita, la si riduce
in poltiglia con le mani...
... oppure si grattugia con l'apposito attrezzo.


Si può lasciare "grigiolina" 
oppure colorare a piacere
usando le tempere lavabili.




Poi si stende uno strato sottile ed uniforme su
una retina, si preme bene
e si toglie l'acqua in eccesso.
Si capovolge con delicatezza
su uno strofinaccio e si lascia
asciugare sotto un peso. Questi che mostrano i bimbi, sono alcuni fogli pronti  , non colorati.
A questo punto apre il laboratorio di costruzione.
Ecco il mio tavolo con alcuni dei materiali a disposizione.


Quell'anno costruimmo decine di segnalibri. Furono venduti alla festa di fine anno per finanziare l'ospedale di Usokami in Tanzania.
Ho parlato di questo anche  raccontado delle  bambole costruite e vendute per lo stesso scopo, QUI .
Questi segnalibri, da me acquistati alla bancarella dei bambini, fanno ora parte della mia collezione personale.

Per il laboratorio di "Mastro Cartaio" utilizzammo un kit realizzato da Hera
e portato a scuola da Massimo, il papà di una mia alunna.
Penso sia comunque piuttosto semplice realizzare in proprio l'attrezzatura necessaria allo scopo.

57 commenti:

  1. Queste iniziative sono meravigliose. Segnalibri carinissimi e bambole favolose!
    Super complimenti davvero!!
    Un bacione e un abbraccione!

    RispondiElimina
  2. Ciao cara!!!

    AMO, AMO, AMO FOLLLLLLLLLEMENTE la carta fatta a mano!!!

    La userei per tutto!

    Figuriamoci!

    Qui sono stati realizzati segnalibri...ci si può fare davvero di TUTTO, versatilità al 100%!

    Bellissimo POST!

    Adorabile...come te! ;o)

    P.S. Missis Kitty ringrazia per il commento...però mi da detto di riferirti che non è smorfiosetta sai ;o)...è "dolce" come i suoi amabilisssssssimi lecca lecca con gelatina di fragole! ;o)

    RispondiElimina
  3. Ciao!
    Ma che bel lavoro!
    Si dovrebbero fare più spesso queste attività a scuola.
    I segnalibri sono veramente belli belli!
    Un bacio.
    Nunzia

    RispondiElimina
  4. Che idea bellissima. Non solo per l'entusiasmo che nasce spontaneamente ogni qualvolta si crea qualcosa con le proprie mani, ma anche per l'estetica eccezionalmente simpatica dei segnalibri, oltre alla fantasia che ha portato ad identificare la possibilità di realizzare qualcosa insieme con i bimbi.

    RispondiElimina
  5. Eeeeh io sì che lo so cosa significa veder nascere un foglio di carta fatta a mano: è una sensazione bellissima e se lo è per un adulto, figuriamoci per un bambino!
    è proprio il procedimento che è affascinante, per non parlare del risultato che sorprende ed esalta!
    Davvero una bella esperienza che suggerirei a chiunque di provare (anche se si pasticcia parecchio e dopo c'è taaanto da ripulire!) ^^

    RispondiElimina
  6. Ciao Sandra, quante idee ce le hai. Ti ammiro per l'inventiva e per le creazioni. Bei segnalibri e ricordi.
    Baci e buona serata

    RispondiElimina
  7. Sistema pregevole, ottimi risultati. E sempre un pizzico d'invidia da parte mia per queste ispirazioni e per questa sapiente manualità!

    RispondiElimina
  8. interessante davvero cosa si ppossa creare con la carta!
    Molto bello questo post!
    Baci
    lu

    RispondiElimina
  9. Una bellissima idea da cui scaturiscono creazioni
    altrettanto belle.

    RispondiElimina
  10. Ciao Sandra! Che bello voglio provare! I segnalibri sono molto belli!Oltre al fatto che sono serviti per uno scopo benefico!
    Ma ci si puo' anche dipingere sopra alla fine sulla carta fatta cosi?? Sai che bel supporto,deve stare benissimo!Prima provo a fare la carta!Un bacio,grazie tua Bozzola!

    RispondiElimina
  11. Una bellissima iniziativa la tua, e chissà che divertimento per i bambini.. grazie della lezione! un bacione

    RispondiElimina
  12. Bellissime queste iniziative e quando sono a fin di bene, ancora più lodevoli!
    Cinzia

    RispondiElimina
  13. che bei ricordi....da mettere in una scatola e tirare fuori quando hai bisogno di bello....mia figlia adorava questi momenti...ragazzina sempre indaffarata a creare qualcosa.....ma ora la Gelmini darà spazio a queste cose?.glo

    RispondiElimina
  14. Adesso so benissimo perchè ho un rammarico di non aver avuto a scuola una insegnante come te.
    Mi corre l'obbligo di fare un paragone che stona con il tuo bel post ma per tutte le elementari da me frequentate ho avuto come maestra una donna che si presentava in classe vestita dalla testa ai piedi con la divisa da fascista e ci riempiva la "capa" dell'amore che si doveva nutrire per il "suo" duce.

    RispondiElimina
  15. Bellissimi! E che dolcezza vedere mani di bimbi che creano....
    Un sorriso
    Sandra

    RispondiElimina
  16. ...sembra facile....tengo presente per questa estate...la Vale....andrà fuori di testa.:)))))))
    ciaoooo Vania

    RispondiElimina
  17. p.s....anche sua mamma...:)))

    RispondiElimina
  18. Quanto mancherai alla scuola...

    RispondiElimina
  19. che bei lavori!!! anni fa facevo dei lavori con la carta e poi li pitturavo con la tempera.....ma poi e' arrivato il pc e ho lasciato perdere i lavori con la pittura colla e carta...ihihhii.
    ciao cara felice giornata!!

    RispondiElimina
  20. Ciao Sandra, mi ha sempre affascinato questo procedimento! Un mio ex professore, pittore di professione, dipingeva su questo tipo di carta, era molto bello perché sembravano quasi dipinti su una carta antichissima.
    Grazie per esserti iscritta al mio blog delle mail art!!
    Se qualche volta ti capita di avere tempo, e ti va, io sono sempre aperta allo scambio di mail art :)
    ciao a presto!

    RispondiElimina
  21. Ciao Sandra, anch'io facevo tante cose, ma come ha detto Nanussa con il computer, abbiamo perso un po' tutto quello che poteva essere "creato con le mani". Ti ringrazio per la tua visita!
    Baci, Ale

    RispondiElimina
  22. Adoro attività di manipolazione. In passato mi sono sbizzarrita a dovere. Ora sono più pigra. Però mi piace ancora l'idea dei biglietti auguri creati da me, magari scegliendo questa tecnica che suggerisci. Grazie Sandra, ciao!!

    RispondiElimina
  23. Un laboratorio veramente interessante. I tuoi bambini si saranno certo divertiti un sacco, ma credo che anche per i "grandi" come noi potrebbe essere un piacevole passatempo.

    RispondiElimina
  24. E brava la nostra maestra Sandra! Bei ricordi. eheheeh.....!

    RispondiElimina
  25. NON conoscevo questo modo di utilizzare la carta...sempre validi i tuoisuggerimenti creativi.ciaoo SANDRINA

    RispondiElimina
  26. Sono un'insegnante elementare anch'io (che aspetta con ansia la pensione!)...Ho prodotto anch'io la carta con i bambini alcuni anni fa: è stato divertente e ne sono usciti dei bei prodotti che abbiamo utilizzato per i bigliettini di Natale.
    Ciao!

    RispondiElimina
  27. Non ci credo, ma è fantastico!!!! Sono della creazioni fantastiche, soprattutto dopo aver visto che il tutto ha inizio con la carta di giornale! Complimenti! Un abbraccio e buonissima serata

    RispondiElimina
  28. Grazie Mariabei, sei sempre così gentile!

    RispondiElimina
  29. Grazie Nives, un bacino a miss Kitty

    RispondiElimina
  30. Grazie Nunzia. Spazio/tempo sempre più ridotto per queste attività a scuola, purtroppo.

    RispondiElimina
  31. Grazie Ambra. Eravamo tutti molto soddisfatti delle nostre attività di laboratorio settimanale.

    RispondiElimina
  32. E' verissimo, è proprio il procedimento ad essere bello. Poi, quando sollevi il panno assorbente e vedi il foglio nuovo...che bello!
    Grazie Sacarabocchio!

    RispondiElimina
  33. Eh, Gloria...con il taglio delle 4 ore di contemporaneità settimanali nella scuola a tempo pieno, non solo vanno a ramengo il laboratori ma anche tutta una serie di iniziative di individualizzazione dell'insegnamento indispensabili per gli alunni in difficoltà ...MA UTILI PER TUTTI!

    RispondiElimina
  34. Aldo mi viene la pelle d'oca!

    RispondiElimina
  35. Dai nanussa, riprendi anche carta e colori!

    RispondiElimina
  36. Si "paciuga" un po' ma dà soddisfazioni. Grazie Carla!

    RispondiElimina
  37. Moooolto belli Erika. E purtroppo ho conservato poco: davo sempre a casa tutto quanto!

    RispondiElimina
  38. Vero Krilù, è un bel modo per giocare anche con i nipoti!

    RispondiElimina
  39. Sì, anche i bigliettini danno soddisfazioni. Grazie Angelo.

    RispondiElimina
  40. Grazie Cati, ogni tanto scoperchio lo scatolone dei ricordi ;O)

    RispondiElimina
  41. Grazzie Giada, sarà unb vero onore scambiare mail art con te!

    RispondiElimina
  42. Stella, sai, tutti siamo utili ma nessuno è indispensabile....ho fatto il mio tempo. ;O)

    RispondiElimina
  43. Grazie Lu, un bacione anche a te.

    RispondiElimina
  44. Grazie per i complimenti Costantino.

    RispondiElimina
  45. Adriano, questo richiede davvero manualità minima.

    RispondiElimina
  46. Rita, sìììì, ci si può dipingere sopra eccome. Dai prova...mamma mia chissà che meraviglie riuscirai a produrre!

    RispondiElimina
  47. Grande iniziativa e soprattutto grande entusiasmo.Ti auguro una serena giornata,saluti a presto

    RispondiElimina
  48. Cavaliereeeee, grazie! L'entusiasmo fa spesso la differenza. Felice giornata anche a te.

    RispondiElimina
  49. Ciao Sandra, bellissima questa iniziativa,
    i tuoi bambini si sono divertiti imparando tanto:
    creare dalla carta straccia qualcosa di utile per poi vendere al mercatino per aiutare chi è meno fortunato di noi.
    Cari saluti Gabry

    RispondiElimina
  50. Ciao Sandra ci provo,chissa' al primo tentativo se riesco a farmi un bel foglio ! Ti faccio sapere! Bason tua Bozz!

    RispondiElimina
  51. Grazie Gabry...mi era sfuggito il commento.

    RispondiElimina

Considerazioni, riflessioni e commenti sono molto graditi. Grazie.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...