***************************************************************************************************************************************************************************
*TRADIZIONI*LETTURE*RICORDI*
POESIE*PITTURA E
ARTE
*STORIA E
STORIE*VIAGGI*FOTOGRAFIE*MUSICA*RICETTE*CHIACCHIERE*UMORISMO*RIFLESSIONI*SOGNI E DESIDERI*AFFETTI*PASSIONI ... tutto ciò che rende interessante la vita.
Perché "...sono cortesie minuscole, un fiore, un boccio, un libro, sono loro a deporre i semi del sorriso..." Emily Dickinson
**************************************************************************************************************************************************************************

domenica 25 settembre 2011

LA FOTO DELLA DOMENICA / 2

Un'idea di Beta
***
" Sei qui"
***
Grigliata di fine estate alla "Ducale 2", la struttura protetta dove Messer Alzheimer  , tiene in permanente ostaggio la mia mamma.
Una bella festa sull'ampia terrazza, con ospiti e parenti; con tutti gli operatori in veste di sorridenti camerieri e la favolosa cuoca impegnata a "grigliarsi" al barbeque.
Messere è crudele ed inesorabile  ma posso ancora stringerle le mani e me lo faccio bastare.

71 commenti:

  1. Un gesto semplice, una foto bellissima. Non c'è altro da dire. Un abbraccio.

    RispondiElimina
  2. Ciao Sandra...

    Mi hai commosso.

    Quanto dovremmo chiacchierare io e te!

    Quante cose dietro a queste foto si celano...quanto amore...lo specchio della vita riflette!
    Ogni cosa anche quelle che vorremmo fossero celate.

    Ti ho nel cuore...la prossima volta ti rapisco per una serata intera, non ci saranno pizze a dividerci...baci di cuore! Lo sai vero?

    Kisses...ancor di più! Tua NI

    RispondiElimina
  3. Che foto emozionante... Grazie che hai voluto condividerla con noi.
    Serena domenica.
    Ale

    RispondiElimina
  4. Cara Sandra, anche il mio papà soffriva di Alzheimer...
    Come ti capisco!!!
    Quanti ricordi...
    Quante parole non dette e non udite... ma quanto amore.
    Bellissima foto
    Felice settimana

    RispondiElimina
  5. Amore di sempre in quella stretta di mano...
    Mi sono venuti i brividi.

    Ti abbraccio forte, Sandra

    RispondiElimina
  6. Il "Messere" ha preso anche la mia, di mamma...
    Se la sta divorando da 10 anni, aveva appena festeggiato i suoi 56 anni...
    A differenza della tua mamma, la mia sta in casa con mio padre, che, non ascoltando nessuno, tantomeno i suoi figli, non ha mai voluto farla ricoverare e la lascia gridare e camminare fino allo sfinimento tutto il tempo, convintissimo di farle un bene.
    Io sono caduta in depressione, mio fratello si è suicidato qualche mese fa, non riesco a stringere la mano di mia mamma perchè, grazie a mio padre, non riesco più ad entrare in quella casa maledetta...
    Scusa lo sfogo. Un abbraccio. lilla

    RispondiElimina
  7. Potessi ancora stringere quella della mia mamma...ma capisco quanto ci si stringe il cuore nel vederla così.....

    RispondiElimina
  8. foto struggente piena d'amore che commuove,un grande abbraccio

    RispondiElimina
  9. non dico nulla,ti lascio un'abbraccio cara Sandra.
    Lu

    RispondiElimina
  10. Sandra cara, quanto amore in quel tenerle la mano.
    So anch'io cosa significa e credo che sia una delle situazioni più crudeli in cui ci si possa trovare.
    Quanti pianti, quanta rabbia mi sono fatta,a volte incredula, non disponibile ad accettare.
    Cristiana

    RispondiElimina
  11. Hi Sandra,

    What a beautiful photo of love!
    Alzheimer's is such a horrible disease. My heart goes out to you and your family. Thank God for memories that cannot be taken away!
    Hugs

    RispondiElimina
  12. a me e' piaciuta tantissimo questa foto, molto tenera e piena d'amore!!
    un grande abbraccio per te e la tua mamma!! buona domenica :)

    RispondiElimina
  13. Bellissima foto, Sandra! E' doloroso essere costretti a lasciare un proprio caro in una struttura protetta ma puoi sempre andare a vederla la tua mamma, toccarla, baciarla anche se furtivamennte, come ci confessi. Anch'io, come Carla, vorrei poter avere ancora la mia accanto....
    Un abbraccio forte.

    RispondiElimina
  14. Ciao dolce amica, la tua foto é meravigliosa, dice tutto. Oh, le mamme...magari vivrebbero per sempre!
    Un caro saluto e baci

    RispondiElimina
  15. Cara Sandra le parole non servono ad alleviare il dolore, ma non si perdono mai coloro che amiamo, perché sempre sono nel nostro cuore...Un abbraccio forte per te.

    RispondiElimina
  16. Anche quella foto dice tutto come le tue accorate parole.

    RispondiElimina
  17. Cara Sandra, so cosa provi, io per undici anni ho avuto la mia mamma malata di alzaimer, ma mia mammona come la chiamavo io perchè era grande e grossa, la malattia se l'è consumata tutta, alla fine era arrivata a pesare quanranta kili, quella mano inerme, immagino i suoi occhi fissi chissà a guardare cosa, senza proferire parola per anni e anni, senza conoscere noi famigliari, però a me bastava accarrezzarla, raccontargli tutto quello che facevo, anche se sapevo benissimo che LEI non recepiva, mi bastavara averla qua, poterla toccare, poterla baciare.........
    Mi è stato detto che il mio era solo egoismo a volerla qui ancora (soffriva molto) ma per me non lo era, era solo GRANDE AMORE. Purtroppo non c'è più da più di tre anni e non ne sono ancora uscita fuori. Lei è sempre con me, nel mio blog c'è un vaso con dei fiori, sono gli ultimi fiori che ho potuto donare a Lei nel suo ultimo viaggio!
    Auguro alla tua mamma che non abbia a soffrire ed a te di poterle stare accanto il più possibile!
    Un abbraccio ad entrambe!

    RispondiElimina
  18. Una sindrome in aumento....pare che nel lecchese ne siano colpiti 2500 persone.....il guaio è che non ci sono cure ....non ci rimane che stare loro vicini
    Un abbraccio a Te e uno alla tua mamma

    RispondiElimina
  19. ...una bella idea di Beta...ben utilizzata.
    ciaoooo Vania

    RispondiElimina
  20. Una bellissima foto, Sandra! Messer Alzheimer è presente spesso, si sistema un po' in tutte le case e fa da padrone...lo conosco bene, purtroppo!

    RispondiElimina
  21. Quanto amore traspare da questa foto, Sandra! A volte provo ad immaginare la sofferenza che provoca nei malati e nei familiari questa spaventosa malattia, purtroppo sempre più diffusa. Un forte abbraccio a te e alla tua cara mamma.

    RispondiElimina
  22. Grazie Nela San. Voleva essere proprio quello, la rappresentazione di un gesto semplice e di una giornata in srenità.

    RispondiElimina
  23. Grazie Ale, è stata serena infatti. Spero anche per te. ;O)

    RispondiElimina
  24. Grazie Zicin, felice settimana anche a te.

    RispondiElimina
  25. Molto govane la tua mamma, Lilla... un abbraccio.

    RispondiElimina
  26. Un abbraccio anche a te, Lu. Grazie

    RispondiElimina
  27. Esprimi benissimo Cristiana...vedo che sai....
    Grazie

    RispondiElimina
  28. You are right Norma, good memories are forever in my heart . Thanks a lot.

    RispondiElimina
  29. Accettato con un sorriso, grazie Nanussa.

    RispondiElimina
  30. Emmeti sei gentile, grazie anche a te.

    RispondiElimina
  31. Proprio come dici Erika...me lo faccio bastare. E' stata una bella festa.

    RispondiElimina
  32. Caterina dici bene. Buona settimana mia cara.

    RispondiElimina
  33. Sacrosanta verità, Mirta. Grazie.

    RispondiElimina
  34. E' vero,Ambra, che certe foto "parlano" loro malgrado: è stata non premeditata e il merito non è mio...non è mio lo scatto.

    RispondiElimina
  35. Sì, il più possibile e non credo sia egoismo...spero di no. Grazie Mary.

    RispondiElimina
  36. E' così Simo...sindrome in aumento così come sono in aumento le persone che hanno una lunga vita.
    Ci sarebbe da sperare nella ricerca ...ma questo è un dolente argomento.

    RispondiElimina
  37. Sì, Alessandra, si accomoda senza invito...il bastardo!
    Grazie mia cara.
    :O)

    RispondiElimina
  38. Grazie Ninfa , grazie davvero.
    Un bacino.
    ;O)

    RispondiElimina
  39. Salve,giungo qui da Novalismi.
    Il post mi ha colpito e commosso per la straordinaria somiglianza delle mani della tua mamma con quelle della mia che vive più o meno nelle stesse condizioni.
    Grazie.

    RispondiElimina
  40. Felice per l'empatia, Filo. Grazie.

    RispondiElimina
  41. Anche mia nonna Ondina era malata di Alzheimer, l'abbiamo in famiglia...bisogna farsi bastare questo piccoli gesti altrimenti non si chiude occhio. E si vedono cose a questo mondo, per cui vale la pena stringere molto le mani, e coccolare tanto il proprio cucciolo/cuccioli finche' si puo'...

    RispondiElimina
  42. Grazie Sandra per questa condivisione colma d'Amore... traspare in ogni punto di questo tuo scritto (chiamarlo post mi sembra svilente...): la foto, le tue parole, il tuo modo sereno di trasmetterlo. Grazie cara, grazie per questo dono. Un bacio a te e alla tua mamma...

    RispondiElimina
  43. Ciao Sandra, bellissima foto...anch'io ho la mia zietta così. A volte è un colpo all'anima e mi chiedo sempre cosa penserà e come mi vedrà.

    RispondiElimina
  44. Grazie Sandra per aver voluto dolcemente condividere con noi questa tua realtà... non riesco scriverti la commozione che mi ha suscitato.
    Un grandissimo abbraccio
    nonnAnna

    RispondiElimina
  45. Mi hai fatto commuovere...un caro abbraccio e buona settimana

    RispondiElimina
  46. Grazie Francesca, anche da parte della "mia cucciola"...perché è proprio quello che è.

    RispondiElimina
  47. Grazie Beta, volevo proprio comunicare serenità...non ci sono riuscita con tutti ma è giusto così: fortunatamente siam tutti diversi. Buona settimana!

    RispondiElimina
  48. Laura grazie. Sapessi quante volte mi pongo le stesse domande!

    RispondiElimina
  49. Grazie a te Anna. Prendiamo da ogni giorno ciò che di bello c'è...bisogna solo augurarsi di riuscire a coglierlo.

    RispondiElimina
  50. Il commento di Morena

    "Ciao Sandra , purtroppo questa mattina blogger non mi fa commentare ed allora ti mando la mail ...
    Nesssuno potrà rubarti i ricordi ed i momenti assieme a tua madre, per lei le cose sono cambiate ma di certo non per sua volontà..... La foto che ritrae le vostre mani è un'insieme di sentimenti!!
    Un bacio ed un'abbraccio.
    Morena"
    Grazie Morena.

    RispondiElimina
  51. Ciao sandra mi dispiace per la tua mamma, la foto e' molto eloquente, purtroppo ci si deve adattare negli anni a prendere quello che ci capita, ma la sola presenza e' importante, peccato che non tutti se ne rendano conto, un abbraccio rosa buona settimana.)

    RispondiElimina
  52. Ciao Sandra bellissima foto,
    mi ha toccato profondamente e mi ha fatto ricordare la mia di mamma..con una diversa patologia ma comunque fragile e dipendente negli ultimi periodi..un abbraccione!!
    Carmen

    RispondiElimina
  53. Ho visto - mio malgrado . persone affette da questa terribile malattia, la foto rappresenta un bellissimo gesto d'affetto che occorrerebbe sempre...!
    Un abbraccione solidale!

    RispondiElimina
  54. Fantastica questa foto, mi dispiace per la tua mamma.

    RispondiElimina
  55. Bellissima la foto, trasuda affetto!

    RispondiElimina
  56. UNO SCATTO...UN MOMENTO IMPRESSO NEL TEMPO...UN RICORDO SFUGGEVOLE RESO ETERNO.L'AMORE.GRAZIE PER AVER CONDIVISO QUESTO CON NOI...

    RispondiElimina
  57. ...e queste non sono mani a punto erba!. Queste sono mani vere attraverso le quali passano amore, tenerezze e tanta tanta dolcezza che arriva fino a noi.
    Un bacione

    RispondiElimina
  58. Ciao Mariellina...grazie per aver scavato così tanto tra queste pagine...santa paletta grazie a te vedo anche che non ho risposto ad alcuni commenti, che maleducata!

    RispondiElimina

Considerazioni, riflessioni e commenti sono molto graditi. Grazie.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...