***************************************************************************************************************************************************************************
*TRADIZIONI*LETTURE*RICORDI*
POESIE*PITTURA E
ARTE
*STORIA E
STORIE*VIAGGI*FOTOGRAFIE*MUSICA*RICETTE*CHIACCHIERE*UMORISMO*RIFLESSIONI*SOGNI E DESIDERI*AFFETTI*PASSIONI ... tutto ciò che rende interessante la vita.
Perché "...sono cortesie minuscole, un fiore, un boccio, un libro, sono loro a deporre i semi del sorriso..." Emily Dickinson
**************************************************************************************************************************************************************************

lunedì 17 ottobre 2011

LA FOTO DELLA DOMENICA / 4

Un'idea di Beta
Passo Baremone, 1450 mt.
Rifugio Rosa, 11 km sopra Anfo (Lago d'Idro) , Brescia
SANDRA

84 commenti:

  1. Eccomi qua, son tornata!!! Che splendida immagine, cara Sandra, deve essere un posto fantastico! Quante cose belle ci sono da vedere: ci servirebbe un'altra vita.....
    Un abbraccio.

    RispondiElimina
  2. che meraviglia queste sculture arboree.
    attenta che hai messo la chiave di lettura nella firma!!!!!!!!!!!!il tuo biglietto potrebbe essere riletto

    RispondiElimina
  3. Che alberi magnifici!!!! Vere persone!!!

    RispondiElimina
  4. Ciao Sandra, sono tornata! Tutto o.k. per fortuna, belle queste sculture ma..sono alberi morti? perchè se no..poverini!
    Un abbraccio
    Carmen

    RispondiElimina
  5. Spettacolari...cosa dire di più? Buon inizio settimana

    RispondiElimina
  6. Sembra voglia dirmi qualcosa... Forse non gli piace il mio look "uscitadallettosubitodavantialcomputer" ?

    RispondiElimina
  7. ecco come rendere belli gli alberi morti, anzichè legna da ardere! Dei veri artisti!
    Buona giornata Sandra

    RispondiElimina
  8. Ciao Sandra

    Nice and creative work and a lovely picture.

    buon giornata.

    Ciao, Joop

    RispondiElimina
  9. Che belli questi alberi...sembrano usciti da una favola!

    RispondiElimina
  10. ciao sandra, ma che belli!!! sono fantastici, come mi piacerebbe vederli da vicino, sono solo quei due oppure ci sono anche gli altri!!!
    mi e' venuto in mente il bosco magico un film bellissimo d'animazione per bambini!!!

    RispondiElimina
  11. Che bello scolpire nel legno!!! Sembra s
    di poterlo vedere rivivere con una faccia nuova.
    Molto originale,
    ciao Sandra, buon inizio di settimana
    Abbraccio
    Bruna

    RispondiElimina
  12. ...che meraviglia...farò vedere alla Vale.:))

    oooooooaic
    Vania :)

    RispondiElimina
  13. Ma che belli! E soprattutto quanta fantasia pensare di scolpire dei tronchi secchi lasciandoli dentro il loro habitat naturale, per il piacere di chi passa da quelle parti.
    Era buona la polenta?

    RispondiElimina
  14. Sandra sculture originali da fotografare...e hai fatto benissimo a farlo!

    RispondiElimina
  15. troppo belli questi alberi .
    hai fatto bene a fotografarli per farli ammirare da noi!
    Bacioni

    RispondiElimina
  16. Bellissima foto :)
    Un abbraccio, Iris

    RispondiElimina
  17. Che meraviglia...sculture stupende e particolari.
    Sono alberi ancora con più anima.ciaoo Macca

    RispondiElimina
  18. un po' inquietante questi alberi!!!
    sembrano già in tema con halloween...
    buon inizio settimana ^_____^

    RispondiElimina
  19. Ciao Erika, hai davvero ragione, servirebbe un'altra vita.
    ;O)

    RispondiElimina
  20. Francesca, ciao. Sono sculture del vecchio parroco di Anfo, Don Rutilio. Son sicura di averne altre tra le foto ma non riesco a trovarle...chissà come le ho archiviate e con che nome....!!!

    RispondiElimina
  21. Caio Carmen, son contenta...tutto fatto e bene!
    Sono , sì, alberi morti. In particolare la scultura in secondo piano è una radice tolta al terreno e messa sottosopra.

    RispondiElimina
  22. Grazie Simo, buona settimana anche a te.

    RispondiElimina
  23. Giacynta ...mi sa che stan pensando la stessa cosa, allora: io vestagliona stile "signora Pina Fantozzi" in questo momento..ah..ah..ah!

    RispondiElimina
  24. Grazie Mary. L'artista è un prete, l'ex parroco-ora in pensione- del paese di Anfo.

    RispondiElimina
  25. Thanks Joop, buona settimana a te.

    RispondiElimina
  26. Hanno davvero il mistero delle favole, Alessandra...hai ragione.

    RispondiElimina
  27. Ciao Nanussa, belle vero? Qui al passo ci son queste due. Ma ad Anfo, il paese 11 km più a valle-sul lago d'Idro - ce ne sono altre vicino la chiesa.

    RispondiElimina
  28. Grazi Bruna, buona settimana anche ate.

    RispondiElimina
  29. Grazie Vania, chissà che belle storie riesce a ricamare la Vale...!

    RispondiElimina
  30. Grazie Gianna, don Rutilio scolpiva il òlegno nel tempo libero ...un vero artista secondo me.

    RispondiElimina
  31. Iris, ringrazio anche te di cuore!

    RispondiElimina
  32. Eh si capisce anche dal commento che sei un animo artistico!Ciao Carla.

    RispondiElimina
  33. Pupottina , lettura interessante. Io li vedo da anni e ti dirò che hai ragione: a volte li trovo inquietanti. Ma altre volte mi fanno l'effetto contrario...come è successo ieri...forse perché dopo tanto tempo all'aperto il colore si è sbiadito ed hanno un aspetto meno aggressivo, più delicato e misterioso.

    RispondiElimina
  34. ciao Sandra bellissimi questi tronchi cosi sapientemente incisi, bella idea molto suggestivo il risultato grazie, buon inizio settimana baci rosa a presto,)

    RispondiElimina
  35. Un bellissimo modo per far rinascere quelle piante morte. Buona settimana cara

    RispondiElimina
  36. Ciao cara, un paesaggio molto piacevole. Un vero rilassoper gli occhi e per l'anima. Grazie che ci hai fatto conoscere alcuni dei tuoi segni grafici ma ancora sono pochi per poter leggere il tuo messaggio di prima:)).
    Buona sera cara + sorrisi

    RispondiElimina
  37. Cara Sandra, che belli!!!
    Una foto molto bella di un'idea fantastica e suggestiva.
    Ti auguro una bellissima settimana

    RispondiElimina
  38. Ciao Sandra,un opera molto interessante,mi piace il genere.
    Buona serata.
    Un bacio.

    RispondiElimina
  39. Ciao Zicin, buona settimana anche a te!

    RispondiElimina
  40. un'artista nell'intaglio o una casa per gli gnomi? belli.glo

    RispondiElimina
  41. Caterina, ciaooo...vuoi l'intera sequenza dell'alfabeto eh...ah...ah...ah!

    RispondiElimina
  42. Ciao Sandra
    questa foto è bellissima. Qualcosa del genere esiste anche in Alto Adige. Scusami che non ti rispondo nel mio blog perchè ho problemi a selezionare un account per un commento.Un Abbraccio, Stefano

    RispondiElimina
  43. Pensavo fosse cosa da romanzi, come pure ne ho letto. Invece, é arte vera ...

    RispondiElimina
  44. Bella idea la casa per gli gnomi Gloria...chissà, forse è anche vero... ;O)

    RispondiElimina
  45. Grazie Stefano, conosco un po' le meraviglie che si sanno fare da quelle parti con il legno! Non ti preoccupare per le risposte...so quanto possa essere problematico blogger in certi periodi.

    RispondiElimina
  46. Grazie Rosa, buona settimana anche ate.

    RispondiElimina
  47. Vero, Tiziana: è stata ridata vita a questi pezzi di legno.... diversamente buoni solo per camino!

    RispondiElimina
  48. Credo anch'io sia arte. Grazie Adriano.

    RispondiElimina
  49. Sono d'accordo con Pupottina, li trovo un po' inquietanti! Buona settimana, Laura

    RispondiElimina
  50. Capperi che foto! A prima vista m'era sembrato che l'avessi scattata al Parco dei Mostri di Bomarzo in provincia di Viterbo ad una ottantina di Km. da Roma che anche lì non scherzano pure se si tratta di statue. Ad ogni modo sempre i miei più sinceri complimenti per la tua bravura.

    RispondiElimina
  51. Che belle domeniche che passi,Sandra! E che bella foto !

    RispondiElimina
  52. Bellissima, mi piace molto la tua foto, complimenti anche per l'inquadratura curiosamente in discesa! Questi tronchi così intagliati sembrano proprio creature fantastiche, in montagna capita spesso di incontrare pezzi di legno "animati" dalle mani di artisti locali. Ciao, buon lunedì sera!
    P.s. Ma è difficilissimo il tuo messaggio cifrato...boh, sarà che non sono brava in questi giochi.

    RispondiElimina
  53. Laura,sì dipende molto da come le si guarda. ;O)

    RispondiElimina
  54. Sai che hai ragione, Aldo...un che di "mostruoso" ce l'hanno....sarà per la loro dimensione.

    RispondiElimina
  55. Grazie Ninfa...hai notato il punto di ripresa...;O)
    ----
    Il messaggio cifrato...ah...ah...ah come son contenta che sia così difficile. Del resto non avevo dubbi : troppo fantasia e pochissima logica:metodo vincente.

    RispondiElimina
  56. Blackswan...son spesso a casa la domenica. Ma qui ad Anfo, dove mio marito è nato quasi per caso, torniamo sempre volentieri; è un luogo un po' magico per noi.

    RispondiElimina
  57. Belle opere, belle foto!Complimenti per la scelta.

    RispondiElimina
  58. Belli davvero! una buona idea quella di fotografare queste meraviglie per mostrarcele. mi fanno anche pensare agli alberi di Biancaneve disneyani.
    Baconi

    RispondiElimina
  59. Ciao Sandra, grazie per esser passata nel mio blog e per esserti inserita fra i miei sostenitori.

    Questi alberi, a primo impatto, incutono un po' di terrore e mi fanno pensare a quei film non molto belli, però... rivedendo attentamente e con calma devo dire che mi piacciono molto.

    buona giornata da me

    RispondiElimina
  60. Interessante questo volto, un naso importante ed uno sguardo vigile e profondo... mi sento osservata!!!
    che forza!!
    ciao

    RispondiElimina
  61. Cara Sandra Grazie di condividere con questa meravigliosa foto!

    Ho pubblicato un post su una iniziativa per aiutare nell'emergenza del Corno d'Africa,se puoi ti prego di diffonderla anche nel tuo blog.

    Un carissimo saluto!

    RispondiElimina
  62. Ciao Cavaliere, l'artista è uno solo, sempre lui...don Rutilio.

    RispondiElimina
  63. Paola sai che la prima volta che li ho visti ho pensato anch'io ai rovi che tentano di trattenere Biancaneve nel film di animazione di Disney?!

    RispondiElimina
  64. Grazie a te Claudia, ho ricambiato volentieri il tuo sostegno!

    RispondiElimina
  65. Sì Rita , sono occhi un po'...indagatori! Ciao.

    RispondiElimina
  66. ¡Hola Sandra!!!

    Que maravilla esa escultura. Me parece increíble, no cabe duda que tenga que ser un buen artista para hacer un trabajo tan bello.
    Gracias por compartir esa belleza con todos nosotros.
    Te dejo mi gratitud y mi admiración.
    Un besito y se feliz. M ARINA.

    RispondiElimina
  67. ¡Ciao Sandra!

    Che meraviglia che scultura. Trovo incredibile, senza dubbio deve essere un buon artista a fare un lavoro così bello. Grazie per aver condiviso questa bellezza con tutti noi. Vi lascio la mia gratitudine e ammirazione. Un bacio ed essere felici. MARINA.

    RispondiElimina
  68. Mi era sfuggita!
    Che luogo fantastico,quei tronchi appaiono come i guardiani.
    Cristiana

    RispondiElimina
  69. Cristiana hai ragione,potrebbero essere guardiani del magnifico bosco che inizia proprio di fronte!

    RispondiElimina
  70. Bella idea, proprio una bella idea. Sai mica che alberi sono?

    RispondiElimina
  71. Alberto, la maggior parte sono radici di alberi morti estirpate, scolpite e messe sottosopra. A suo tempo mi avevano detto di che alberi si tratta ma non lo ricordo: prossima volta che ritornerò chiederò. Grazie.

    RispondiElimina
  72. che bella foto, sai che non conoscevo questo posto, ai bambini sebrerà di stare in una fisba :-)

    RispondiElimina
  73. Ciao Carmine, come il bosco di Biancaneve vero?
    :O)

    RispondiElimina
  74. Ciao Sandra! Bellissimi,un bosco delle fiabe! Ciao buona Domenica baci tua Bozzola!

    RispondiElimina

Considerazioni, riflessioni e commenti sono molto graditi. Grazie.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...