***************************************************************************************************************************************************************************
*TRADIZIONI*LETTURE*RICORDI*
POESIE*PITTURA E
ARTE
*STORIA E
STORIE*VIAGGI*FOTOGRAFIE*MUSICA*RICETTE*CHIACCHIERE*UMORISMO*RIFLESSIONI*SOGNI E DESIDERI*AFFETTI*PASSIONI ... tutto ciò che rende interessante la vita.
Perché "...sono cortesie minuscole, un fiore, un boccio, un libro, sono loro a deporre i semi del sorriso..." Emily Dickinson
**************************************************************************************************************************************************************************

venerdì 14 ottobre 2011

UN FOGLIETTO DAL PASSATO

Cercato e ritrovato in un vecchio libro di scuola. 


Me ne sono ricordata leggendo il post "Non si sa mai", nel blog di Cristiana.


Avevo tutto il diario ricoperto di scritte simili...avevo tanti diari ed erano bellissimi , stracolmi di schizzi e disegni, ritagli di giornale, foto di Paul Newman e non solo (dopotutto parlo dei -teen), collage di vario tipo. Li avevo lasciati a casa dei miei e sono andati perduti insieme alla sanità mentale di mia mamma.
Ma il mio alfabeto segreto NO , eccolo qui: questo messaggio è scritto con i segni grafici che mi inventai intorno ai tredici anni....è bastata un'occhiata e mi è ritornato tutto in mente. Sarà forse perché in parte ho continuato saltuariamente a servirmene: ci sono verbali di collegi dei docenti, su vecchie agende che conservo, con frasi scritte di sbieco...ah...ah...ah!
Da ragazzina mi ci divertivo moltissimo e non ho mai rivelato la chiave a nessuno, nemmeno all'amica più cara di allora. Nel corso degli anni avevo anche apportato dei correttivi per rendere tutto più difficile. Per esempio la non separazione tra le parole, l'abolizione di accenti e apostrofi e dei raddoppiamenti di consonante....una bella sfida!

75 commenti:

  1. Io invece mi esercitavo a scrivere con la destra e a rovescio!!! Che eta'!!! E mi ricordo una volta la professoressa di italiano mi sgrido'(ero alle medie) perche' stavo scrivendo un modello di lavoro a maglia, per l'esattezza un grafico a jaquard. a Modena devo ancora avere quel quaderno ad anelli giallo....

    RispondiElimina
  2. che bello sandra quando si ritrovano questi bellissimi ricordi, ho ancora le letterine che scrivevo sai miei gernitori per il Natale!! che bello questo post, baci felice weekend!!

    RispondiElimina
  3. Eh ma io cara Sandra ho risolto il mistero, eheheh: non ci ho neppure provato. In appena un nanosecondo.

    RispondiElimina
  4. anch'io inventai un codice tutto mio,il tuo post me lo ha ricordato.
    Utilizzavo anch'io i segni geometrici,le stelline,gli asterischi....ma va a capire cosa hai scritto tu!
    Baci

    RispondiElimina
  5. messaggio in codice? wow mi intrighi....occorre il bassotto!
    ciao

    RispondiElimina
  6. Ah! ah! Quante cose in comune.
    Anch'io avevo i diari pieni di tutto,brani di canzoni, poesie, foto, disegni e frasi con alfabeti
    inventati.
    Solo che quando li ho ritrovati non avevo più la chiave di lettura.
    Chissà cosa avrò scritto.
    E tu cosa avevi scritto?
    Ciao

    RispondiElimina
  7. Ma dai Sandra che bello ritrovare pezzetti di passato!

    RispondiElimina
  8. Cara Sandra, anche io scrivevo nei miei diai ed alcune parti in un mio alfabeto personalissimo. Ne avevo elaborato più di uno... uno di questi era dedicato alle mie amiche e compagne di banco... anche io avevo più o meno la stessa età... poi crescendo ho lasciato i codici. maè rimasta l'abitudine di scrivere fiumi d'inchiostro.
    Felice fine settimana

    RispondiElimina
  9. ciao Sandra grazie , mi hai riportata indietro nel tempo, ci siam passate tutte , dai diari alle foto, la mia era di alan delon:) e' bello ogni tanto andare a ripescarli, riemergono tanti ricordi, ciao baci rosa buon week end a presto

    RispondiElimina
  10. E' un alfabeto "sandriano".Buona giornata

    RispondiElimina
  11. ho scoperto cosa significano quei segni: "da grande vorrei diventare una grande pittrice"...

    RispondiElimina
  12. E' stupendo Sandra!
    Penso che il mio sia più faciel da decifrare.
    Mi stampo il tuo e ci provo, sono un'agente segreto mancato.
    Cristiana

    RispondiElimina
  13. Ne ho visti ed utilizzati di alfabeti inventati, ma in difficili e strambi come questo è la prima volta che mi ci imbatto!
    Quanti bei ricordi hai risvegliato in noi, Sandra! :)

    Sarei tentata di chiederti la soluzione, la curiosità la fà da padrona ma... no, per discrezione non chiederò, anche se non mi piace convivere con i misteri irrisolti! :)

    RispondiElimina
  14. :)....troppo complicato !!!!

    ....bellissimo il Teen.:)...e da qui si deduce la tua innata CREATIVITA'.

    ciaooo Vania

    RispondiElimina
  15. Mi sono creato una sorta di stenografia solo al Liceo, per riuscire a prendere gli appunti di certe lezioni. Ma, si sa, questi maschiacci ...

    RispondiElimina
  16. ma daiiii che grande!!!
    Io non ho mai pensato ad una cosa del genere, così tanto intrigante.Quando volevo scrivre qualcosa di solo mio scrivevo in stenografia "Meschini" un poco personalizzato.
    Bellissimo ricordo. ciaoo Macca

    RispondiElimina
  17. ciao!! Ma in quel "codice" ci sono delle lettere in greco!
    Lo sto studiando ora..

    RispondiElimina
  18. Lavoro a maglia passione antica eh,Francesca!

    RispondiElimina
  19. Piacerebbe anche a me avere tutto di quando ero piccola , letterine di Natale al babbo comprese. E per molti anni son sicura sia rimasto tutto conservato a casa dei miei genitori ...poi la mia mamma ha smesso di occuparsi della casa ed anche di se stessa in verità, quindi chissà dov'è finito tutto quanto?!

    RispondiElimina
  20. Aldo, ma dai?, veramente hai tradotto? E che c'è scritto...dimmelo in un orecchio.
    :O)))

    RispondiElimina
  21. Eh Lu, a questo doveva servire: segretezza!
    :O))

    RispondiElimina
  22. Sei un'appassionata di enigmi e crittogrammi, Simo?

    RispondiElimina
  23. Ciao Loretta del roseto! Mi sa che questa faccenda dei messaggi segreti ha contagiato parecchi adolescenti...almeno nel passato. Cosa c'è scritto?...mmmm...non ho ancora deciso se rivelerò....

    RispondiElimina
  24. Laura, ogni tanto succede. Mi rammarico di non aver potuto, e a volte voluto, conservare tutto quello che vorrei ora ritrovare. Pazienza.

    RispondiElimina
  25. Grazie Zicin, "carbonara" anche tu
    eh?!
    Buona domenica pure a te.

    RispondiElimina
  26. Ciao Rosa , grazie. Ho contagiato anche te,eh...eh..eh!

    RispondiElimina
  27. Sandriano di sicuro, Erborista! Grazie.

    RispondiElimina
  28. Luigi mi hai fatto sorridere ...da grande? Ormai grande lo sono...ah...ah...ah!

    RispondiElimina
  29. Cristiana...dai...ci stai provando. Brava!!!

    RispondiElimina
  30. Scarabocchietta lo credo che tu non ne abbia mai visti di eguali: è totalmente inventato.
    La soluzione?...mah...devo riflettere e decidere se io abbia ormai superato la fase adolescenziale. In quel caso magari....

    RispondiElimina
  31. Sì Vania, penso anch'io che sia complicato perché credo sia proprio illogico! Ma magari mi sbaglio....

    RispondiElimina
  32. Eh, Adriano...qui non era il senso pratico a guidarmi!

    RispondiElimina
  33. Carla ...stenografia?...mi viene l'orticaria solo a sentirla nominare: mio figlio la odiava a scuola (ragioneria) e mi ha coinvolto in troppe battaglie ;O((

    RispondiElimina
  34. Sì, Lucrezia, qualche "grecaggine" c'è...ma ovviamente non c'è corrispondenza . Lo stai studiando...grazie!

    RispondiElimina
  35. Un bel codice personale; saluti a presto.

    RispondiElimina
  36. Io non ho codici di scrittura ma sono forte con l'alfabeto "farfalla". Quando non volevamo farci capire dai grandi si parlava aggiungendo fa, fe, fi, fo, fu ad ogni vocale delle parole. Sono ancora una campionessa! Buon w.e., Laura

    RispondiElimina
  37. Non mi impegno. Aspetto che sveli cosa c'è scritto.

    RispondiElimina
  38. Personale lo è davvero. Grazie Cavaliere.

    RispondiElimina
  39. Caspita , ho provato Laura...è difficilissimo!!!

    RispondiElimina
  40. mi hai fatto ricordare un linguaggio in codice che usavo con le amiche per parlare delle cotte del momento,delle marachelle e altre diavolerie da ragazzine,ma il tuo codice è impenetrabile,grazie per l'evocazione ,buona serata

    RispondiElimina
  41. Creativa e fantasiosa fin da piccola, Sandra.
    Mi sono emozionata .

    RispondiElimina
  42. Caspita, Gabe, sai che non credevo avrei innescato tutti questi ricordi in tante ... ragazze!?

    RispondiElimina
  43. Gianna, addirittura emozionata? Ma grazie!

    RispondiElimina
  44. No cara, te l'ho detto, non ci ho neppure provato.
    Per la verità l'ho soltanto immaginato: hai scritto la frase che il tuo primo spasimante ti aveva detto anche se avevi poco più di tredici anni.

    RispondiElimina
  45. Anch'io coltivai un piccolo alfabeto segreto per impressionare una ragazzina !!! a pensarci.....

    RispondiElimina
  46. Aldo no, è molto più banale.

    RispondiElimina
  47. Ciao Sandra! Che bello ritrovare ste cosette! Allora anch'io mi ero inventata una scrittura in codice perche' mi ero accorta che mia mamma mi leggeva il diario accipicchia!Il mio pero' era abbastanza decifrabile perche' i segni si ripetevano come nell'afabeto! Per esempio se avessi decifrato mamma avresti poi trovato le a e le m ecc ecc Solo che la mamma non aveva ne' tempo ne' voglia di star li' a decifrare quindi funzionava! Il tuo poi ci provo ma è un geroglifico!:)))))

    Baci della notte tua Bozzola!

    RispondiElimina
  48. Troppo carino l'alfabeto segreto, i diari li scrivo ancora, ma sono solo appunti e pensieri "poetici"..che bei ricordi. Un caro saluto e buon fine settimana.

    RispondiElimina
  49. Buon fine settimana sfogliando il passato, vivendo il presente e viaggiando sulle ali del sogno! un abbraccio colorato

    RispondiElimina
  50. anch'io da piccola mi eroinventatail mio alfabeto cifrato e con mia orella avevamo pure un nostro linguaggio segreto... poi a scuola superiore ho imparato a stenografare e da allora uso sempre il Cima per i miei scritti top secre.. tanto chi mi è vicino non lo conosce ehehe
    ciao e buon week end!

    RispondiElimina
  51. Dì la verità che sei un agente segreto celato sotto mentite spoglie!!!

    RispondiElimina
  52. Ahahahah.. cosa mi hai fatto ricordare =D Anche io avevo un alfabeto segreto simile, con disegni e lettere "criptate" (ihihihihXD) del genere... Bellissimo!!
    New follower :)
    Baci, Iris

    RispondiElimina
  53. Rita ciao! Io mia mamma l'avrei "regata" anche con molto meno...il fattoè che mi piaceva proprio l'dea "carbonara" (niente a che fare con la pancetta)in sé!
    Buonissima domenica.

    RispondiElimina
  54. Grazie Riri, buona domenica anche a te.

    RispondiElimina
  55. Ciao Rita, anche tu stenografa?Mamma mia che brava!

    RispondiElimina
  56. Alessandra...santa paletta mi hai smascherata!
    :O)

    RispondiElimina
  57. Favoloso questo tuo alfabeto segreto, subito l'avevo scambiato per dei geroglifici ;)
    Anch'io ne avevo inventato più di uno... ma i ragazzini dei giorni nostri li inventano ancora???
    Buona domenica
    nonnAnna

    RispondiElimina
  58. Incredibile! Sandra, anch'io mi ero inventata un alfabeto tutto mio. Mi diverte vedere che il tuo è un poco "grecheggiante",(non so come si possa dire ma molti segni assomigliano all'alfabeto greco) come era il mio.
    Io però ricordo solo vagamente, ho perso tutto. Troppi traslochi sia dei miei che miei.

    RispondiElimina
  59. ma è bellissimo! un alfabeto segreto, straordinario.

    RispondiElimina
  60. Sono curiosa di sapere cosa c'è scritto su quel foglietto
    Ma poi c'è lo dici?

    RispondiElimina
  61. Ciao Nonna Anna...non so ...forse hanno altri interessi. Più tecnologici!

    RispondiElimina
  62. Ambra, anche tu!!! Purtroppo anch'io ho disperso parecchi documenti che mi riguardano: tanti traslochi anche per me...4 in 12 anni! Ora son stanziale,però.

    RispondiElimina
  63. P.S. per Ambra: di questo mi è rimasta memoria perchè ho continuato a utilizzarlo per gioco nel corso degli anni.....mmmm...magari sono grave... ;O)

    RispondiElimina
  64. Rosy sì, pian piano lo scoprirai!

    RispondiElimina
  65. Che bello Sandra! sai anch'io avevo il mio alfabeto segreto.. con la mia compagna di banco avevamo scoperto l'alfabeto fenicio in un libro di storia, e, con alcune nostre modifiche, lo usavamo per comunicarci segreti... lo ricordo ancora, perché anch'io, come te, ho continuato a servirmene alternandolo all'alfabeto greco.E quanti diari, pieni di poesie e disegni e foto varie...bei ricordi!

    RispondiElimina
  66. E da quando ti ho conosciuta ( un anno fa) che mi son sempre detta che sei una donna geniale.
    Ciao Maccaaaaa.....

    RispondiElimina
  67. Santa paletta, Paola...l'alfabeti feniciooooo????!!! DIFFICILISSIMO DA RICORDARE

    RispondiElimina
  68. Esageratissssssssssssssssima Erika...sei proprio un tesoro!

    RispondiElimina
  69. Eih ma quante avevamo l'alfabeto pseudostenografo!Io avevo il diario con la chiave ma mia mamma secondo me era una scassinatrice!:))))

    RispondiElimina
  70. Ah ah ah ah! Anch'io avevo un alfabeto segreto che usavo con la mia compagna di banco!

    RispondiElimina
  71. Eh,le mamme scassinatrici (manco troppo discrete) di diari personali sono una costante. Ciao Mariarita!

    RispondiElimina
  72. Lellina...ho verificato essere stata una pratica diffusissima, almeno tra le ragazze!
    Bentornata!

    RispondiElimina

Considerazioni, riflessioni e commenti sono molto graditi. Grazie.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...