***************************************************************************************************************************************************************************
*TRADIZIONI*LETTURE*RICORDI*
POESIE*PITTURA E
ARTE
*STORIA E
STORIE*VIAGGI*FOTOGRAFIE*MUSICA*RICETTE*CHIACCHIERE*UMORISMO*RIFLESSIONI*SOGNI E DESIDERI*AFFETTI*PASSIONI ... tutto ciò che rende interessante la vita.
Perché "...sono cortesie minuscole, un fiore, un boccio, un libro, sono loro a deporre i semi del sorriso..." Emily Dickinson
**************************************************************************************************************************************************************************

venerdì 29 aprile 2011

COSTITUZIONE, ART.1

L'ITALIA E' UNA REPUBBLICA FONDATA SUL LAVORO.
La sovranità appartiene al popolo,
che la esercita nelle forme e nei limiti della Costituzione.
G.Pelizza da Volpedo,"Il quarto stato"-1891
Olio su tela 293x545
Milano,Civica Galleria d'Arte Moderna
*********
1° Maggio
Festa del lavoro e dei lavoratori.
Nel 1891 la prima volta in Italia.
Festa soppressa per 20 anni dal fascismo.
Festa simbolo di decenni di lotte, di lacrime e sangue.
Non facciamocela scippare.
Nemmeno da altri grandi eventi programmati
( casualmente?,mah ...) 
nella stessa data.
Quando ero piccola , verso la fine di aprile quando i campi di riso del vercellese venivano allagati, parecchie donne della mia zona  partivano per la risaia. Era un lavoro stagionale molto duro, faticoso e malpagato. Restavano lunghe ore a mollo nell'acqua fino alle ginocchia, a piedi nudi, con la schiena piegata a trapiantare le giovani piantine di riso e a togliere le erbacce infestanti. Il riso stesso costituiva gran parte della paga per il lavoro della stagione  e su quel riso contava la famiglia per l'inverno a venire.
I racconti delle fatiche delle mondine sono tra i ricordi più "antichi" nella mia memoria.
E le canzoni di risaia sono parte della colonna sonora della mia infanzia.
"Sebben che siamo donne
paura non abbiamo
per amor dei nostri figli
per amor dei nostri figli
sebben che siamo donne
paura non abbiamo
per amor dei nostri figli
in lega ci mettiamo
A oilì oilì oilì e là lega crescerà
e noialtri lavoratori, e noialtri lavoratori
a oilì oilì oilà e la lega crescerà
e noialtri lavoratori vogliam la libertà ..."
CORO DELLE MONDINE DI NOVI, MODENA
Viva il primo maggio, festa del lavoro e dei lavoratori.
Ora, con tanta gioventù "a spasso", più che mai.

19 commenti:

  1. un plauso per questo tuo post e un evviva a tutte le donne lavoratrici
    ciao

    RispondiElimina
  2. Magnifico, perché emozionante, post!

    RispondiElimina
  3. Concordo con te,in tutto.
    Bel post cara Sandra!
    A presto LU

    RispondiElimina
  4. Un bellissimo post, grazie Sandra!!
    Baci
    Carmen

    RispondiElimina
  5. Ciao Sandra,un post molto bello,W tutte le donne,
    bellissimo il coro.
    Buona serata.

    RispondiElimina
  6. GRAZIE per questo bellissimo post.
    Condivido appieno "Viva il primo maggio, festa del lavoro e dei lavoratori.
    Ora, con tanta gioventù "a spasso", più che mai...
    Tante serene giornate a tutti con un futuro migliore
    nonnAnna

    RispondiElimina
  7. Ciao Sandra!

    Grazie per il ricordo anche se il periodo non l'ho vissuto.

    Ricordo molto bene invece la locandina del film di Bertolucci "Novecento" tratta da questo quadro!!

    Baciotti, buonisssssssssssssima domenica e buon 1 maggio anche a te! Kisses, NI

    RispondiElimina
  8. Un bell'omaggio al primo maggio! La canzone delle mondine di cui citi una parte del testo la ricorda cantata da Anna Identici. Una splendida interpretazione davvero

    RispondiElimina
  9. Viva la nostra cara Sandra che ci ha regalato questo bellissimo post.
    Buon fine settimana!!!!

    RispondiElimina
  10. questo ricordo è lo stesso ricordo che le mie vecchie zie condividevano con me piccina raccontandomi della loro giovinezza, lavoro duro, faticoso, a volte momenti di solitudine ma anche momenti di festa e di gioia dei piccoli momenti di svago che si concedevano.grazie di aver acceso il ricordo dei loro ricordi.glo

    RispondiElimina
  11. Un post molto bello e significativo, Sandra, che bene esprime quanto la festa del 1° maggio sia sentita nella nostra Regione, fra la nostra gente.
    E dico insieme a te: non facciamocela scippare!

    RispondiElimina
  12. Il tuo bellissimo post, il coro delle mondine, i ricordi di un'epoca lontana e la tristezza dell'oggi hanno suscitato emozioni in me. E l'apertura dei negozi per uno shopping ossessivo e forzato mi sembra una mancanza di rispetto per una ricorrenza così significativa. Forse non per tutti.

    RispondiElimina
  13. Quando ero ragazza, in vacanza, con gli amici spesso si cantavano, accompagnati da qualcuno che strimpellava la chitarra, canzoni allora in voga dei cantanti o gruppi più famosi (Battisti, Camaleonti,...), ma anche canzoni come "Bella ciao", "Lugano addio"...
    Beh, sai che questa canzone delle mondine la cantavamo spesso?
    Buon 1° Maggio, Sandra.
    GRAZIELLA

    RispondiElimina
  14. Brava per questo post, Sandra!

    RispondiElimina
  15. Complimenti!!!
    Un post molto bello.
    Ti auguro una felice settimana, Sandra.

    RispondiElimina
  16. Ciao Sandra, sono contenta di averti "scoperta".
    Un post molto commovente e un blog interessante.
    Grazie e a presto!
    Lara

    RispondiElimina
  17. Ringrazio tutti voi:
    Graziella
    Adriano
    Carla
    Lucia
    Carmen
    Achab
    Anna
    Nives
    Angelo
    Erika
    Gloria
    Krilù
    Ambra
    Lellina
    Cavaliere
    Stella
    Zicin
    Lara
    per l'apprezzamento e per la condivisione di sentimenti.
    Ho trascorso la festività del primo maggio in Toscana, insieme a MARESCO , parte della sua famiglia e tanti tanti altri amici: un modo bello per ricordare, ribadire, condividere....
    ......
    Sono rimasta un po' in arretrato con la lettura dei post pubblicati nel frattempo: un vero mare magnum!Ora cercherò di rimediare.
    Un abbraccio a tutti.

    RispondiElimina

Considerazioni, riflessioni e commenti sono molto graditi. Grazie.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...