***************************************************************************************************************************************************************************
*TRADIZIONI*LETTURE*RICORDI*
POESIE*PITTURA E
ARTE
*STORIA E
STORIE*VIAGGI*FOTOGRAFIE*MUSICA*RICETTE*CHIACCHIERE*UMORISMO*RIFLESSIONI*SOGNI E DESIDERI*AFFETTI*PASSIONI ... tutto ciò che rende interessante la vita.
Perché "...sono cortesie minuscole, un fiore, un boccio, un libro, sono loro a deporre i semi del sorriso..." Emily Dickinson
**************************************************************************************************************************************************************************

lunedì 31 ottobre 2011

80 ANNI E MOLTO BEN PORTATI

Li ha compiuti un paio di giorni fa.
inaugurato il 28 ottobre 1931.
E' uno dei mercati coperti d'Italia dichiarati di interesse storico.
Prima di allora la vendita di prodotti alimentari era concentrata soprattutto in Piazza Grande , all'ombra del Duomo e del Palazzo Comunale.
Inizi del 900-Bancarelle in Piazza Grande dopo una nevicata .

I modenesi erano molto affezionati a queste bancarelle perché potevano fare la spesa senza limiti di orario e con ampia possibilità di scelta.
Inizi del'900-Non solo alimentari, in Piazza.

Ogni sera, a mercato finito, la piazza veniva lasciata in condizioni pietose. Per esempio poteva capitare che la contadina si portasse appresso il maiale al quale, nel corso della giornata, dava gli scarti delle verdure e degli ortaggi che vendeva ... con conseguenze igieniche del sito facilmente immaginabili.
La soluzione fu trovata con la costruzione di un mercato coperto e il trasferimento in questa nuova sede di tutte le bancarelle sparse nel centro storico. Come
la limonaia di Corso Duomo: vendeva tre limoni  a 10 lire  e anche elastico e cordelle.  
Agli inizi del '900 erano molti gli ambulanti improvvisati e vendevano di tutto: sapone, mele cotte, formaggi, uova...e per la "bottega" bastavano un paio di cassette.
Demolizioni e la costruzione del Mercato Coperto

Vennero espropriati alcuni fabbricati, in Via Albinelli, fino a liberare un'area di più duemila metri quadrati e, tra il 1927 e il 1930, su progetto dell'Ufficio Tecnico del Comune, l'opera fu portata a termine.
Era modernissima: bancali di marmo per i pescivendoli, acqua corrente per ogni commerciante ,  pavimentazione adatta ad una rapida pulitura.  E al centro
la fontanella "Fanciulla con canestro di fiori" (o Villanella) del Graziosi.
^^^
Per mano a mia nonna ho macinato chilometri su chilometri tra le bancarelle del mercato Albinelli dato che, per lei e per tutte le "rezdòre" , era un appuntamento quotidiano irrinunciabile.

Venite con me a dare un'occhiata.


***
Le foto a colori di questo post sono tutte mie, tranne la prima che ho preso da Wiki.
 Le immagini in bianco e nero sono tratte da "Modena ieri e oggi", pubblicato nel 1996 dal Comune di Modena.


57 commenti:

  1. grazie per queste foto....sono magnifiche.....come anche Modena, non sarebbe da dimenticare. i miei ricordi del mercato risalgono agli anni 90 quando andavo a scuola lì vicino....non si parlava di crisi e il via vai era notevole.baci.glo

    RispondiElimina
  2. post molto interessante e belle immagini,buona festa

    RispondiElimina
  3. Martin dice :That's a very nice market. E io aggiungo: mi vuoi far cascare per terra? Fra la neve, il freddo e il cibo che c'e' qui tu mi fai vedere questo ben di Dio????Non vale????

    RispondiElimina
  4. Un post molto bello non solo per la visione ma soprattutto per il contenuto
    Buona giornata

    RispondiElimina
  5. I tuoi racconti sono fantastici e mi aiutano a conoscere meglio la città che mi ha adottato. Grazie, ciao Debora

    RispondiElimina
  6. Bellissimo, magari ci fosse anche da noi un mercato così..il nostro è all'aperto e quando è brutto tempo è un vero disastro!
    Buona Festa di Ognissanti!
    Carmen

    RispondiElimina
  7. Bellissimo!
    Ricordo di averlo visitato anni fa, ma purtroppo ero di corsa.
    Una buona ragione per tornarci!
    Grazie!!!

    RispondiElimina
  8. bellissimo: mi hai condotto in un meraviglioso "viaggio immobile"

    RispondiElimina
  9. Ciao cara, che bel mercato,quello di Modena, ti faccio la compagnia volentieri:))Belle immagini e bella descrizione4
    Baci e buon Ognisanti

    RispondiElimina
  10. Davvero un bel mercato! Nn son mai stata a Modena, deve essere una bella città!
    Ciao e buon martedì.
    Cinzia

    RispondiElimina
  11. Sono meravigliosi questi mercati,pensa che a Cagliari c'è il mercato di San Benedetto,anche questo storico ed è il più grande mercato al chiuso d'Europa e la struttura è spettacolare!
    Bel post Sandra!!
    Buona giornata!

    RispondiElimina
  12. Un pizzico di storia,belle foto...e mi è venuta fame :)

    RispondiElimina
  13. Ciao SANDRA...

    Anche io non ho memoria delle foto in b/n, e nemmeno di quelle a colori...non sono avvezza ad andare a questo mercatino...ma grazie per avermelo fatto ricordare, decisamente un "must" di Modena!

    P.S. nella foto sei MERAVIGLIOSAMENTE MERAVIGLIOSA! ;o)

    Kisssss... NI

    RispondiElimina
  14. Mi piacciono questi contrasti tra foto del tempo che fu e foto attuali! Sai quante volte desidererei essere per un attimo in quelle foto in bianco e nero...affascinanti!

    RispondiElimina
  15. Con te si imparano sempre tante cose, ed è bello come le posti.
    Se riesci a passare da me avrei un post da farti leggere
    ciao maria grazia

    RispondiElimina
  16. Che bella ed interessante ricerca storica!

    RispondiElimina
  17. Fantastico, da farci un salto.
    Allora lì a Modena i grandi Supermercati latitano?
    Cristiana

    RispondiElimina
  18. Bel reportage storico, Sandra!

    RispondiElimina
  19. Quanto mi piacciono questi post.
    mi sembra di ritornare indietro nel tempo e poter immaginare il cammino dell'uomo..
    80 anni portati assai benone
    e poi con la tua storia così
    recondita di particolari, mi ha esaltata
    Io li in mezzo mi ci sarei trovata benissimo, ringrazia tua nonna
    che ti ha fatto macinare kilometri
    e in quei 80 anni c'è anche un po' di te e della tua nonna
    Grazie per avermi fatto chiudere in bellezza questo giorno.
    Ciao.

    RispondiElimina
  20. ps..complimenti per le foto antiche e le moderne da te fotografate un bel grande lavoro.

    RispondiElimina
  21. Grazie a questo tuo prezioso post ho
    potuto ammirare e conoscere i tuoi ricordi e quel luogo della tua città
    I miei complimenti per le foto le altre e le tue.

    ps. Penso che la tua Piazza Grande non sia quella della canzone di Lucio Dalla che forse si riferisce a quella di Bologna.
    Un caro saluto a te e ai tuoi gatti.

    RispondiElimina
  22. ...fatto un bel giretto.

    ...mi è piacita molto la limonaia...limoni e anche l'elastico e cordelle.:)
    Ciaoooo Vania

    RispondiElimina
  23. E' un bellissimo mercato coperto il vostro, anche noi ne abbiamo uno, ma certo non a questi livelli! Mi è piaciuto molto leggerne la storia e rivedere le vecchie foto. Anche da noi c'è ancora un'ambulante improvvisata: un'anziana signora che se ne sta seduta su una seggiolina all'ingresso del mercato e davanti a sè mette in mostra le due cose che produce il suo orticello. Ciao, Sandra.
    P.s. Sono bellissimi gli orsetti, che brava!

    RispondiElimina
  24. ciao Sandra grazie per questa bella carrellata, molto suggestive le foto vecchie, anche la storia molto interessante, le cose di una volta sono sempre affascinanti, si stava meglio quando si stava peggio, ciao bacioni a presto rosa buona giornata.)

    RispondiElimina
  25. E' sempre piacevole leggere i tuoi post, belle le foto!
    Cari saluti Gabry

    RispondiElimina
  26. Questo deve essere il mercato dove siamo state insieme a maggio, vero?
    Sono rimasta colpita e mi è scappato un sorrisino quando ho letto la parola "cordella" che usava sempre mia mamma.
    Un abbraccio, carissima!

    RispondiElimina
  27. Ciao Gloria. Per chi abita lontano dal centro non è tanto agevole da raggiungere...soprattutto se si lavora e si hanno orari da rispettare.

    RispondiElimina
  28. Grazie Gabe, spero che le tue siano trascorse serenamente.

    RispondiElimina
  29. Francesca...mi fai proprio ridere...crisi d'astinenza da tortellino??

    RispondiElimina
  30. Grazie Simo, felice notte ...ormai.

    RispondiElimina
  31. Ciao Debora...ti ci vedo bene a fare acquisti qui!!!

    RispondiElimina
  32. Grazie Carmen. Forse da voi è all'aperto perché è u piccolo paese? Anche noi ne abbiamo un all'aperto ogni lunedì mattina.

    RispondiElimina
  33. Annamaria sarebbe bello farti da guida!

    RispondiElimina
  34. DR...pieno stile "viaggiatori immobili" eh...son contenta che approvi.

    RispondiElimina
  35. Grazie Caterina. Ognissanti trascorso bene. Spero altrettanto per tutti voi.

    RispondiElimina
  36. Franz ...devo venire a vederlo!!!
    Sono luoghi che amo visitare.

    RispondiElimina
  37. Blackswan....mai "fare la spesa" a stomaco vuoto...ahahah!

    RispondiElimina
  38. Alessandra sono d'accordo con te. In parte ho vissuto momenti simili...ma poter entrare nella foto della limonaia...ah...mi piacerebbe davvero!

    RispondiElimina
  39. Ciao Maria Grazia...ho eseguito il compito poco fa!

    RispondiElimina
  40. Adriano, detto da te....grazie!

    RispondiElimina
  41. Cristiana....eh...no....i grandi centri commerciali proliferano pure qui!!! Ma anche parte della tradizione resiste.
    Ciao

    RispondiElimina
  42. Grazie a te , Rosy. Sei sempre molto gentile.

    RispondiElimina
  43. Grazie Aldo...i miei gatti ed io ti mandiamo un grosso miaoooo.
    O.S.: sì, Piazza Grande di Dalla è quella di Bologna

    RispondiElimina
  44. Vania, bella la foto della limonaia, vero?

    RispondiElimina
  45. Grazie Rosa...a volte vien da dire proprio così. Ma mica sempre è vero. ;O))

    RispondiElimina
  46. Grazie Gabry ...sempre gentile.

    RispondiElimina
  47. Sì, è proprio quello. Un abbraccio anche a te Erika.

    RispondiElimina
  48. Meraviglia delle meraviglie. Un giro turistico particolare. E quella splendida cancellata esterna!

    RispondiElimina
  49. Arrivo solo adesso e leggo e guardo tutto con grande interesse. I mercati sono sempre stati un luogo privilegiato di incontro dell'umanità più varia.

    RispondiElimina
  50. Me ne sono accorto tardi, ma sempre in tempo che questo post è veramente ben fatto, ricco e pieno di poesia..Tutto cio' che è ricordo è prezioso e va gelosamente custodito dentro e fuori di noi....Quando i nostri ricordi si incrociano con la storia dei luoghi dove abbiamo vissuto e ne hanno fanno parte, diventa anche un fatto di arte e cultura, oltre ad essere un fatto poetico...Complimenti!
    Sono MR.HYDE,sono riuscito ad entrare solo come Anonimo)

    RispondiElimina
  51. La cancellata è davvero un capolavoro, Ambra, è vero!

    RispondiElimina
  52. I mercati hanno da sempre un fascino particolare anche per me. Grazie Alberto.

    RispondiElimina
  53. Mr Hyde...GRAZIE!!!
    E spero che le difficoltà a commentare siano momentaneee

    RispondiElimina
  54. è un periodo che sento spesso parlare di Modena e del modenese, oggi anche di Scandiano che sembra molto bella, insomma mi tocca venire ;) e ti avviso giuro !!
    Bacione

    RispondiElimina

Considerazioni, riflessioni e commenti sono molto graditi. Grazie.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...