***************************************************************************************************************************************************************************
*TRADIZIONI*LETTURE*RICORDI*
POESIE*PITTURA E
ARTE
*STORIA E
STORIE*VIAGGI*FOTOGRAFIE*MUSICA*RICETTE*CHIACCHIERE*UMORISMO*RIFLESSIONI*SOGNI E DESIDERI*AFFETTI*PASSIONI ... tutto ciò che rende interessante la vita.
Perché "...sono cortesie minuscole, un fiore, un boccio, un libro, sono loro a deporre i semi del sorriso..." Emily Dickinson
**************************************************************************************************************************************************************************

mercoledì 17 aprile 2013

SORPRESE

Sposti un piccolo tavolino 
e ti si apre il cassetto. 
Ci sbatti il ginocchio e lo maledici. 
Poi sbirci l'interno e ricordi ....


... nonna Ernesta,  qui ritratta a diciannove anni (1919) quando sposò nonno Dante.
Lei si spense nel sonno, durante il riposino pomeridiano, nel 1996. 
Aveva novantasei anni  e abitava da sola in un piccolissimo appartamento stipato di ricordi.
Sembra strano ma quando morì fui colta di sorpresa e non ci volevo credere. 
In quel cassetto riposi, allora, piccoli oggetti , alcuni vecchi documenti , qualche cartolina, fotografie....ripromettendomi di esaminarli con calma quando fossi stata pronta. Non l'ho più fatto e son passati più di sedici anni ormai.
Oggi ho ripescato questo:



"- Nonna ma chi è questo bimbo?
- Un bimbo che pesca.
- Ma cosa pesca?
- Mah, forse qualche pesce gatto...
- ?
Ride per il mio sguardo e l'espressione interrogativa
- Oppure un pesciolino rosso . Poi lo mette in un vaso con l'acqua e lo guarda nuotare.
- Ma non ha le scarpe!
- Vedi che ha i pantaloni corti e la maglietta? In estate fa caldo e si sta benissimo scalzi . Quando ero piccola e abitavo in campagna  anche io ero sempre scalza sull'erba morbida . Camminavo scalza anche sui sassolini e correvo, perfino, veloce come una scheggia insieme a tutti i bimbi che abitavano lì intorno...e ce n'erano tantissimi. Sai, quando io ero piccola...."

E la sua voce echeggia nella mia mente. 
Questo quadretto - insieme a un altro che non so dove sia finito - era appeso a una parete della cucina. Si tratta di una cartolina , in una cornice metallica un poco arrugginita, ricevuta in dono quando si sposò. Se ne vedono di simili nei mercatini delle pulci. Non ha alcun valore  ma lei lo teneva come fosse oro e osservandolo mi raccontava tante storie . Storie vere

68 commenti:

  1. I nostri ricordi SONO oro, carissima Sandra!
    GRAZIE!!!

    RispondiElimina
  2. Finalmente è apparso il "Posta un commento" che prima non c'era.
    Ti ho letto altre volte in cui parlavi di tua nonna. Deve essere stata una figura molto importante per te. Ti ha lasciato dei ricordi che mi sembra ti diano, al di là di una vela di malinconia più che comprensibile, soprattutto una ricchezza interiore fatta dei valori semplici ma forti che un tempo ci aiutavano a dirigerci sul difficile percorso della vita.

    RispondiElimina
  3. Autentico, profondo, vibrante "Come eravamo", ancor più coinvolgente per me, di non poi tanto lontane radici emiliane!

    RispondiElimina
  4. I ricordi sono parte di noi...ieri sono stata privata di parte di loro

    RispondiElimina
  5. Lo dico sempre: i nostri cassetti confusi sono pieni dei nostri ricordi piu' belli, come questo, così delicato, dei momenti con la nonna. Suscitato da un semplice quadretto: bastava veramente poco per solleticare la nostra fantasia.
    Un abbraccio.

    RispondiElimina
  6. Immagino che ne parlerai sicuramente con il tuo nipotino Filippo.
    Un caro saluto,
    aldo.

    RispondiElimina
  7. Sono pagine di vita...ricordi che riempiono..ricordi che consolano e coccolano..grazie Sandra !
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  8. Bello ricordare e a te, Sandra, piace ripensare alla tua cara nonna ogni tanto e rendercene partecipi e suscitare anche in noi certi desideri.

    RispondiElimina
  9. Ricordi che riempiono il cuore...grazie per averli condivisi con noi, un abbraccio, Patty

    RispondiElimina
  10. Ricordi, della mia nonna materna che adoravo, ne ho tantissimi, ma niente di tangibile.
    Della nonna paterna, di Orano , che non ho mai conosciuto, ho un anello in stile orientale con cabochon di pietre dure.
    Brava, tu stuzzichi.
    Cristiana

    RispondiElimina
  11. Storie vere, delicatissime, dove la malinconia e la dolcezza della memoria si intrecciano nella trama di un velo fine e profumato che trattiene il fuggire del tempo. Tua nonna è ancora lì con te, come è vero che tu - si sente così tanto, ed è così bello sentirlo! - sei ancora una ragazza, bella e buona, pronta a stupirti e ad ascoltare il sentimento che sprigiona dalle cose e dalle persone, colma di attenzione, di cura e di amore per la vita.

    RispondiElimina
  12. Sempre emozionante ripensare ai tempi trascorsi....un saluto.

    RispondiElimina
  13. anch'io penso ai miei nonni... sara' per sempre un ricordo che nessuno puo' cancellare...
    e' molto emozionante trovare vecchie foto...
    ciao sandra buona serata!!

    RispondiElimina
  14. Le nonne quanto amano i nipotini...

    E' andata via dormendo...non ha sofferto.

    E questa è una consolazione.

    RispondiElimina
  15. molta dolcezza in questi ricordi,la stessa che ci augureremmo che avessero per noi i nostri nipoti,tra 100 anni
    baci

    RispondiElimina
  16. che meraviglia di sopresa.

    bellissimo

    http://nonsidicepiacere.blogspot.it/

    RispondiElimina
  17. Guai se non esistessero i ricordi.
    Solo loro hanno il pregio dell'immortalità,

    RispondiElimina
  18. che dolce questo ricordo.glo

    RispondiElimina
  19. So che non è bello da dire, ma spero che presto tu possa andare a sbattere presto con l'altro ginocchio da qualche altra parte così da poterci raccontare un epilogo corposo e commovente come questo.
    Grazie.


    (PS: la moderazione non blocca il maledetto Spam, ma almeno con questa opzione non viene pubblicato a sproposito in ogni dove e tu hai la possibilità di cancellarlo direttamente dalla bacheca)

    RispondiElimina
  20. Hai proprio ragione Annamaria. Ciao, grazie.

    RispondiElimina
  21. Blogger ogni tanto sragiona...ah..ah...ah.
    Ambra mia nonna era un granatiere, una presenza molto....PRESENTE!
    Molto più significativa di mia mamma.
    Ciao carissima,presto ci si vede a bari, che bello!

    RispondiElimina
  22. Grazie Adriano. Sono bei ricordi. Proprio RADICI.

    RispondiElimina
  23. Dovrò decidermi a capovolgere il cassetto e guardarci bene. Grazie Albertina.

    RispondiElimina
  24. Sofia mi dispiace...cosa è successo?

    RispondiElimina
  25. Mr Hyde...sai che davanti a quel cassetto dal contenuto confuso, massaggiandomi il ginocchio che avevo sbattuto, mi se venuto in mente?...pensa un po'!

    RispondiElimina
  26. Da quando non c'è più penso spesso a lei, quasi ogni giorno. Grazie Erika, a presto a Bari!

    RispondiElimina
  27. Un caro saluto Simo, buona giornata.

    RispondiElimina
  28. Cristiana, anche tu le nonne e in particolare quella materna. Ora tocca a noi, io spero di poter essere significativa allo stesso modo.

    RispondiElimina
  29. Caspita Cri, che recensione. Sono commossa!

    RispondiElimina
  30. Grazie Nanussa,. buona giornata a te.

    RispondiElimina
  31. Vero Gianna. Lo diceva sempre "vorrei morire nel mio letto".
    Ciao nonna Gianna.
    Nonna Sandra
    ;)

    RispondiElimina
  32. Speriamo sia così, auguriamocelo, Gabe. Grazie

    RispondiElimina
  33. Grazie anche a te "Non si dice il piacere..." . Non so il tuo nome. Grazie per il commento.

    RispondiElimina
  34. Costantino , è come dici tu. A volte sono anche avvolti dal velo del mito. Ma sono davvero importanti.

    RispondiElimina
  35. Scarabocchietta...ma GRAZIEEEEE! Ah...ah...ah...ah!
    Quanto alla moderazione: l'ho attivata per i vecchi post da quando Blogger non blocca più tutti gli SPAM e mi ritrovavo pubblicità di viagra e simili ovunque, santa paletta.

    RispondiElimina
  36. Quante immagini e sensazioni possono scaturire dai piccoli oggetti che teniamo per ricordo! Io sto preparando una scatola per ognuno dei miei figli, chissà che un giorno anche loro non provino le mie stesse emozioni!!!
    Un grandissimo abbraccio!

    RispondiElimina
  37. ciao Sandra anche dai piccoli incidenti possono nascere cose inaspettate come questo ritrovamento, c'e' sempre una ragione per tutto, carino il disegno, molto emozionante il tutto, tornare indietro a ricordare cose e persone care fa sempre piacere all'anima, ciao grazie buon pomeriggio rosa a presto...

    RispondiElimina
  38. Ah che meraviglia! Quanto sono preziosi i ricordi di chi ci voleva bene! E le storie di tempi andati... ho letto con molto interesse il tuo post e quasi mi è dispiaciuto che fosse finito! Ciao!

    RispondiElimina
  39. Bello ricordare :-)
    A volte aprire un cassetto ci fa aprire cassetti ben più profondi...

    RispondiElimina
  40. Sono quei tuffi nel passato che ti spalancano porte che solo in apparenza erano chiuse... e di colpo ci si ritrova a ricordare persone,episodi, oggetti come se tutto fosse accaduto l'altro ieri.

    Ciao, a presto!

    RispondiElimina
  41. bellissimi ricordi che accarezzano l'anima. Io al solo vedere quelle foto in bianco e nero che sembrano quasi stampe, mi sento trasportare verso quel tempo.
    Grazie Sandra, a presto

    RispondiElimina
  42. La nonna è sempre la nonna! Buon fine settimana, Arianna

    RispondiElimina
  43. I nonni sono importanti, sono le nostre radici, che avvolgano e accompagnano con dolcezza la nostra vita.
    Per questo sono indimenticabili.
    Ciao

    RispondiElimina
  44. Sandra cara, che belli i ricordi di un passato che non c'è più...
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  45. Un felice inizio settimana a Te...ciao

    RispondiElimina
  46. alla fine è arrivato quel momento...
    lu

    RispondiElimina
  47. Una cuccia... : davvero una magnifica idea i ricordi in scatola!

    RispondiElimina
  48. Grazie Rosa, dovrò decidermi a capovolgere e ispezionare a fondo quel cassetto.

    RispondiElimina
  49. Grazie anche a te Vita Frugale

    RispondiElimina
  50. Proprio così, grazie Adriana.

    RispondiElimina
  51. Davvero non sembra trascorso tanto tempo...e invece.... Grazie Leonardo.

    RispondiElimina
  52. Hai ragione Wiska, le vecchie foto hanno questo profondo fascino.

    RispondiElimina
  53. Rosy, dici bene. Speriamo di rappresentare altrettanto per i nostri nipoti.

    RispondiElimina
  54. Non c'è più ma è così presente e vivo nella memoria. Ciao Sonia, grazie.

    RispondiElimina
  55. Grazie Giancarlo, aspetto conferma per Bari.

    RispondiElimina
  56. Ciao Sandra! Mi fai venire in mente mia nonna ,quando mi diceva anche lei :"Io quando ero piccola....!" Provavo ad immaginarla bambina ma per me era la nonna e non riuscivo!
    Anche a me piace soffermarmi sui vecchi ricordi,appunti dietro le foto! Il tempo corre veloce....troppo! Un bacio tua Bozzola!

    RispondiElimina
  57. Che meraviglioso aneddoto!!!
    Chissà quanti ricordi ti saranno affiorati ....

    RispondiElimina

Considerazioni, riflessioni e commenti sono molto graditi. Grazie.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...