***************************************************************************************************************************************************************************
*TRADIZIONI*LETTURE*RICORDI*
POESIE*PITTURA E
ARTE
*STORIA E
STORIE*VIAGGI*FOTOGRAFIE*MUSICA*RICETTE*CHIACCHIERE*UMORISMO*RIFLESSIONI*SOGNI E DESIDERI*AFFETTI*PASSIONI ... tutto ciò che rende interessante la vita.
Perché "...sono cortesie minuscole, un fiore, un boccio, un libro, sono loro a deporre i semi del sorriso..." Emily Dickinson
**************************************************************************************************************************************************************************

domenica 11 marzo 2012

E' NATO IL MEF

                                                                               Foto  da qui
Si è inaugurato sabato 10 marzo a Modena, nel corso de "La notte dei motori" il
 "La storia di Enzo Ferrari, uno dei più grandi italiani del Novecento, è cominciata in questa casa ..


Foto da qui
... oggi trasformata in Museo.
Da qui è partita l’avventura di un personaggio che ha lasciato una impronta indelebile nel suo tempo.
Destinato alla notorietà in ogni angolo del pianeta, Ferrari non ha mai dimenticato le sue radici: anzi, si è sempre fatto scudo dell’attaccamento viscerale alle origini modenesi "
Foto da qui
"Nato il 18 febbraio 1898, già da piccolo Enzo si appassionò ai motori: rimase subito affascinato quando il padre acquistò la prima auto, una monocilindrica De-Dion Bouton. Passava il tempo nella carpenteria metallica del padre,...
Foto da qui
 ...alimentava la passione per le automobili seguendo le corse automobilistiche nella zona e sognava di diventare un pilota di successo"

      Un gioiello in più, in questa mia bella città

Cartolina d'epoca proveniente dalla collezione "Ferrari postcards" - Bergamo-Sala ex Ateneo Scienze e Lettere

Un motivo in più per venire a Modena



Vi aspetto

Le parti in blu e virgolettate provengono dalla pagina web del museo, dove troverete tutte le informazioni utili per la visita

62 commenti:

  1. Non conoscevo la storia delle origini di Enzo Ferrari (mio famoso omonimo)... adesso un motivo in più per venire a visitare la tua bella città!
    Tante gioiose giornate
    nonnAnna

    RispondiElimina
  2. Avevo sentito la notizia e mi sono veramente compiaciuto, per un grande uomo come Enzo Ferrari dedicargli un museo era semplicemente doveroso!

    Hai ragione Sandra, una "chicca" in più alla tua bella città.

    Buon inizio settimana!

    RispondiElimina
  3. Ciao Sandra!!!

    Bellissimo lavoro!!!

    VERO??

    Stai bene?? Un abbraccio! NI

    RispondiElimina
  4. Ciao Sandra, un post sprint!Bel lavoro e forza ferrari!!!

    RispondiElimina
  5. Hai ragione per quanto riguarda il motivo in più. Ma io ci verrei comunque a Modena, è una città splendida fatta a dimensione d'uomo con le sue vie, le sue architetture religiose e civili di grande livello artistico.

    RispondiElimina
  6. Di Enzo Ferrari sapevo una volta alquanto - memorie di bambino e di ragazzino -. Giusto il discorso di un museo!

    RispondiElimina
  7. Rombano i motori Sandra! Mancano 6 ore e 14 minuti e, se la Ferrari, che è la mia grande passione, darà soddisfazione, brinderò a Enzo Ferrari e al suo grande spirito.
    Cristiana

    RispondiElimina
  8. Non vedo l'ora! Intanto vi siamo vicini spiritualmente....

    RispondiElimina
  9. Ciao sSandra,Ferrari e' una figura mitica e rimarra' sempre, lo conosciamo tutti, hai fatto bene a dedicargli questo spazio in occasione di questo evento, se lo merita...come concittadina, non potevi esentarti, bella idea anche il museo, interessantissimo, il video e' molto intrigante, grazie buona settimana aba ci rosa a presto

    RispondiElimina
  10. Certo una bella opportunità per Modena, ma Sandra come si chiamava la levatrice che ti ha fatto nascere?
    Vuoi vedere che è la stessa che ha fatto nascere me? Chiedo il nome a mia madre e ti faccio sapere.
    Buona giornata e come sempre bello il tuo blog, molto ricco

    RispondiElimina
  11. Sicuramente è motivo di orgoglio per Modena questo museo.
    Enzo Ferrari, come scrivi tu, non ha mai dimenticato le sue origini e già solo questo fa di lui un grande uomo.
    Ciao Sandra!
    Lara

    RispondiElimina
  12. Non poteva mancare un museo Ferrari proprio a Modena. Ha ragione chi espone le auto su un piedistallo, perchè in effetti sono delle opere d'arte..La stuttura museale è molto bella ed originale: ricorda un pezzo meccanico...Forse l'impatto architettonico è un po' forte,(l'ho notato al confronto con lo sfondo del centro storico così ben proporzionato e gentile di Modena, l'ho notato anche confrontato con il vecchio edificio officina Ferrari, con il quale i progettisti hanno rifiutato qualsiasi dialogo compositivo.. a parte l’interposizione di pareti vetrate). Certo la "visibilità" era il connotato principale richiesto e quest'obbiettivo è stato sicuramente raggiunto..
    Il post mi è piaciuto molto!Un caro saluto, Sandra.

    RispondiElimina
  13. Bel post, Sandra!!!
    Bella iniziativa quella del museo... un motivo in più per tornare in questa interessante città.
    Buona settimana

    RispondiElimina
  14. Volevo andarci ma c'era un casino di gente, ma non posso non andare da ferrarista come sono!! buon inizio settimana a Te...ciao

    RispondiElimina
  15. CHE BELLO!!
    e che BELLA idea per una giornata diversa!!

    Grazie per l'info!

    Buona giornata

    RispondiElimina
  16. Non vedo l'ora di andarci!
    Mio marito è un grande tifoso della Ferrari, mi ha anche portata in gita a Maranello, una bellissima giornata...

    RispondiElimina
  17. Ciao Anna....son tanti i Ferrari nel mondo. Grazie!

    RispondiElimina
  18. Grazie Sirio. Si unisce alla Galleria Ferrari che già esiste da tempo a a Maranello nei pressi del circuito di prova. Ma qui, proprio la sua casa...è un'altra cosa.

    RispondiElimina
  19. Ni....non ho potuto andare, troppa tosse. Mi dicono tutti che è una meraviglia. Volevo documentare il, post con materiale mio...ho dovuto accontentarmi.

    RispondiElimina
  20. Grazie Ambra, mi fanno tanto piacere le tue parole sulla mia città.

    RispondiElimina
  21. Sì, Adriano. Lo si attendeva da tanto.

    RispondiElimina
  22. Cristiana...sei un'appassionata, allora!! :O)

    RispondiElimina
  23. Francesca se vieni la prossima estate ci andiamo!

    RispondiElimina
  24. Grazie Rosa. E hai detto bene : siamo molto orgogliosi di questo nostro concittadino. Ma è anche vero che personaggi di questo calibro appartengono a tutto il mondo .

    RispondiElimina
  25. Ciao Civetta...la levatrice...non ricordo il nome purtroppo . E non lo posso chiedere a mia mamma che non sa più nemmeno il suo, di nome :O(
    Però abitava in una vecchia palazzina in via Nicolò dell'Abate...sai...dove si trova il cinema FilmStudio7B.

    RispondiElimina
  26. Sì è vero, grande anche per questo suo attaccamento alle radici.
    Grazie Lara.

    RispondiElimina
  27. Mr Hyde, grazie per le acute e paziento osservazioni. La parte gialla rappresenta , come hai detto, un pezzo "meccanico": è il cofano di un'auto. Giallo è il colore che Enzo scelse come fondo per il cavallino rampante...giallo come i colori della squadra dei "canarini", il football club della città. Questo "cofano" d'auto avvolge e vuole abbracciare ...proteggere, la casa.

    RispondiElimina
  28. Zicin, se e quando torni....fammelo sapere!

    RispondiElimina
  29. Giancarlo me l'hanno detto: un mare di persone. Io andrò più avanti.

    RispondiElimina
  30. Bida sììì...se poi ami l'automobilismo è una bella occasione!

    RispondiElimina
  31. Adriana se verrete....io son qui! ;O)

    RispondiElimina
  32. Ho sentito in TV di questo museo...

    A Modena ci sono stata qualche anno fa e la città mi è piaciuta molto. In quell'occasione visitammo anche Maranello, le Salse di Nirano, Sassuolo...e un'altra volta ancora Vignola e Rocca Malatina.

    RispondiElimina
  33. Ci sono stata, un secolo fa! E' ora che ritorni!

    RispondiElimina
  34. non mi intendo di motori o di Ferrari ,però Modena dev'essere molto bella.
    Complimenti per il post

    RispondiElimina
  35. ciao sandra interessante post!! grazie di averci dato tutte le notizie utili, baci e felice serata!

    RispondiElimina
  36. Un mito per Modena, per l'Italia, per il mondo intero.
    Goditela la tua bella città dove io vivrei volentieri.
    Un caro saluto,
    aldo.

    RispondiElimina
  37. Ciao Sandra,Enzo Ferrari è stato un grande.Bellissima quella cartolina d'epoca.Buona serata

    RispondiElimina
  38. Lella...sei un'esperta del territorio. Quando torni?
    :O)

    RispondiElimina
  39. Alessandra...a Modena intendi? O alla Galleria Ferrari di Maranello, l'altro museo?
    Certo che devi tornare...io son qui
    :O)

    RispondiElimina
  40. Lu...non so, io sono forse poco obiettiva. Certo non ha le opere d'arte di altre meravigliose città...ma nel suo piccolo è bella.

    RispondiElimina
  41. Aldo grazie. Apprezzo il tuo gran cuore. Ma Roma ...E' ROMA!!!

    RispondiElimina
  42. Ciao
    Sicuramente è da visitare.
    Chi ama la Ferrari, è una tappa obbligatoria.
    Buona serata, Edo

    RispondiElimina
  43. ciao Sandra, tutto bene con l'infulenza? sei già riuscita ad andarci?...aspetto che passi la ressa della novità poi un saltino si fa sicuramente.glo

    RispondiElimina
  44. Ciao Sandra,
    che bel post molto interessante.
    Un caro saluto Gabry

    RispondiElimina
  45. Cara Sandra
    finalmente l'hanno inaugurato!
    A Modena ci voleva questo museo, anche se lui da giovane si è formato tecnicamente all'Alfa Romeo di Milano-Portello. Ancora oggi nel Museo Alfa di Arese ci sono tante testimonianze ed auto di Enzo Ferrari,quando correva per l'Alfa. Verrò a visitarlo appena potrò. Ciao

    RispondiElimina
  46. Buono a sapersi, m'era scappata la notizia. E hai ragione, è un motivo in più per pensare a Modena come luogo da visitare! Ciao!

    RispondiElimina
  47. Un museo doveroso alla nascita di un mito.

    RispondiElimina
  48. Sicuramente uno dei tanti orgogli dell'ingegno italiano, della tenacia e del coraggio anche.
    Enzo Ferrari poteva solo che essere italiano.
    Ci verrò a fine mese, Modena non è lontana da Alessandria

    Bel post, complimenti
    Lorenzo

    RispondiElimina
  49. Proprio così, Edoardo. Grazie!

    RispondiElimina
  50. Gloria...l'influenza...che botta! Ora sono appesa alla macchinetta per l'aerosol!
    Non sono ancora andata...aspetto che diminuisca la calca.

    RispondiElimina
  51. Stefano...ti aspetto a Modena, allora!

    RispondiElimina
  52. Grazie LORENZO, BENVENUTO. Quando vieni, se vuoi, dimmi qualcosa...
    macferris@alice.it
    magari prendiamo un caffè lustrandoci gli occhi davanti "a una Rossa" :O)

    RispondiElimina
  53. Ciao Sandra, bello il tuo saluto di benvenuto...fa molto primavera inoltrata
    ciao e un abbraccio

    RispondiElimina
  54. ciao Sandra

    Nice place to visit...... good blog.

    Buona giornata

    Joop

    RispondiElimina
  55. Grazie Simo....ragione...un po' troppo inoltrata...ih...ih...ih...Già cambiato!
    :O)

    RispondiElimina
  56. Thanks Joop ...you are always so kind!

    RispondiElimina

Considerazioni, riflessioni e commenti sono molto graditi. Grazie.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...