***************************************************************************************************************************************************************************
*TRADIZIONI*LETTURE*RICORDI*
POESIE*PITTURA E
ARTE
*STORIA E
STORIE*VIAGGI*FOTOGRAFIE*MUSICA*RICETTE*CHIACCHIERE*UMORISMO*RIFLESSIONI*SOGNI E DESIDERI*AFFETTI*PASSIONI ... tutto ciò che rende interessante la vita.
Perché "...sono cortesie minuscole, un fiore, un boccio, un libro, sono loro a deporre i semi del sorriso..." Emily Dickinson
**************************************************************************************************************************************************************************

domenica 23 ottobre 2011

MA CHE BRUTTO !

Lavori con impegno e immagini un risultato di un certo tipo e poi quello che ottieni non ti soddisfa. A volte capita.
Da questi gomitoli 






ero riuscita a tirare fuori
...questo cardigan: un orrore. 


Proprio non mi piaceva - me ne rendevo conto man mano che procedevo nel lavoro - come risultavano distribuite le sfumature di grigio. 


Comunque l'ho terminato ugualmente , qualche mese fa. 
E poi l'ho sepolto  nell'armadio!
La scorsa settimana ho deciso di rifare tutto e cambiare modello.
Guastare un lavoro a maglia è un'attività rapida e i gomitoli si arrotolano velocemente...mmm...ma che brutte arricciature! Vanno eliminate altrimenti  la lavorazione successiva risulta irregolare e brutta da vedere. 
Ho recuperato in soffitta l'arcolaio di mia nonna 
e dai gomitoli ho ricavato ampie matasse 
fissandole bene in due punti.
Sembravano tante parrucche con la permanente ...le avessi avute lo scorso anno per il mio TRAVESTIMENTO HORROR PER HALLOWEEN !
Ho messo le matasse a bagno ,lasciandovele per tutta una notte.
Dopodiché le ho appese ad asciugare SENZA STRIZZARLE . 
Il peso dell'acqua e la gravità hanno fatto sì che il filato tornasse come nuovo 
Eccole qui ,  le matasse: asciutte,  come nuove e ... senza permanente! 
Pronte per il nuovo progetto.

Un "bottone/fiore" chiude la scollatura di 

una giacchetta corta con il davanti arrotondato. E' un modello ritrovato sfogliando una rivista di maglia di parecchi anni fa, una di quelle che spiegano benissimo la procedura di lavorazione.
Il fiore/bottone è invece una mia aggiunta.
L'effetto bianco/nero di questo filato continua ad essere diverso da quello che mi aspettavo vedendo i gomitoli ma così mi piace molto di più. Volete maggiori informazioni? Scrivetemi.

53 commenti:

  1. Non posso dire ne che brutto nè che bello,non ci capisco nulla di lavori a maglia,quindi ti dico solo.....BUONA DOMENICA!:-)
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
  2. Complimenti, molto brava davvero e hai anche utilizzato una tecnica di altri tempi, ma sempre valida...quello che sorprende è la capacità di realizzare un nuovo modello aggiungendo quel fiorellino a firmare il manufatto con originalità:
    Brava Sandra:-)
    ma, visto il tuo sorriso, ti consiglierei colori più vivaci...

    Buona domenica

    RispondiElimina
  3. Buon lavoro.
    L'arcolaio mi ha riportato la mente a quello che aveva mia madre per fare qualche pullover a noi 4 figli.

    Riguardo il post precedente mi ha infastidito enormemente il comportamento della maestra. Come mai una insegnante di scuola elementare si comporta in quella maniera? Proprio un bell'esempio. Perchè non hai informato i tuoi genitori? Le avrebbero dato una bella lezione.

    RispondiElimina
  4. Anch'io non ci ho mai capito niente. Che fatica tutto questo procedimento...Non mi resta che augurarti buon lavoro in attesa di vedere il capo realizzato ed esposto nella vetrina del tuo blog.
    Buon proseguimento di giornata, cara Macca.

    RispondiElimina
  5. E brava Sandra, hai ottenuto una giacchina originale, lavorandola in orizzontale. A me piace anche il colore delle sfumature!
    Complimenti....


    p.s. anche la mia mamma reciclava la lana in questa maniera, unica differenza che quando la metteva ad asciugare appendeva un peso per lisciarla totalmente.

    RispondiElimina
  6. brava sandra, è venuto bello e il fiore ci sta proprio bene, riciclavo la lana anch'io così, poi mi hanno insegnato, non mi ricordo chi, a fare su i gomitoli stretti stretti con le mani umide e poi metterli ad asciugare sul termosifone e ti assicuro funziona, e si fa anche prima, da provare ciao buona giornata mgrazia

    RispondiElimina
  7. Ottimo Sandra...facciao, anzi..facevo anche io così con le matasse di lana rifatta.
    Hai eseguito un bellissimo cardigan...secondo me originale ed elegante, anche se le sfumature non sono venute in modo regolare..anzi..forse è originale proprio per questo.
    Sfoggialo e vedrai che complimenti ti faranno....ciaoo e buona domenica

    RispondiElimina
  8. Oh sì, con un bel paio di jeans blu scuro o neri l'ultimo lavoro sta proprio bene! Complimenti!

    RispondiElimina
  9. Decisamente bella e pratica questa giacchina... ed abbellita con la chiusura a fiore acquista un tocco di originalità in più.
    Complimentoni!!!
    nonnAnna

    RispondiElimina
  10. Ma cosa c'aveva di così tanto brutto il primo cardigan?
    Comunque complimenti per il coraggio e per lo spirito di iniziativa: un po' laborioso il tutto, ma l'importante è che alla fine sei soddisfatta del nuovo risultato! :)

    RispondiElimina
  11. Ahahaha..i gomitoli con la permanente!^____^
    Ciao Sandra...dalla foto sopra non capisco molto ma non si sembrava che facesse orrore, infatti non mi sono spaventata neanche un po'...
    Comunque il cardigan finale mi piace molto e il fiore-bottone è un tocco particolarmente grazioso!
    Ma complimenti davvero...sei artista anche con la lana!
    Chissà se quando mi si cotonano i capelli posso usare la tua tecnica di riallisciamento???...Scherzooooo!^___^
    Bacio.
    Nunzia

    RispondiElimina
  12. molto ben confezionati sia il cardigan che la ghiacchettina, complimenti anche da parte mia e grazie dei suggerimenti per rinnovare la lana lavorata.

    Nou

    RispondiElimina
  13. e' molto carino il finale sandra!!
    purtroppo non ne capisco di lana e lavori, in caso contrario ti avrei chiesto volentieri!!
    un abbraccio e buona domenica :)

    RispondiElimina
  14. Ingegnosa Sandra, ti è costato fatica, ma il risultato mi piace tantissimo.
    Mi piace tantissimo il modello.
    Buona serata.

    RispondiElimina
  15. Ciao Sandra,direi che sei molto brava,un ottimo lavoro.
    Buona domenica.
    Un bacio.

    RispondiElimina
  16. Il risultato è stato ottimo!
    Il fiore è una bella idea.
    Brava e complimenti!
    Ciao

    RispondiElimina
  17. Un arcolaio! Quanti ricordi d'infanzia! Sul resto, da gentiluomo mi devo astenere ...

    RispondiElimina
  18. Ma bella questa giacchina!! Solo tu potevi avere ancora l'arcolaio della nonna!
    Ricordo benissimo l'arcolaio, ma è sparito per sempre dalla mia vita nei mille passaggi da ... un nido all'altro.

    RispondiElimina
  19. Oh Sandra, è veramente un bel capo e mi piace anche la distribuzione dei grigi.
    Sei fantastica!
    Cristiana

    RispondiElimina
  20. La cosa più bella dei lavori a maglia è che, se non vanno, si fa subito a disfarli per crearne di nuovi...
    Complimenti per la "trasformazione" del cardigan.
    Salutoni da lilla.

    RispondiElimina
  21. ...mi piace...sono sempre "fini" questi modelli (che io chiamo chanel)...per ogni situazione.

    ..poi per il colore/assemblaggio è diventato TUTTO molto originale.
    ciaooo Vania

    RispondiElimina
  22. Cara Sandra bravissima a me piace molto la tua nuova giaca...
    Ho letto anche il post precedente, certo che è stata un'idea traumatica, che ha me ha insegnato a essere molto attenta prima di dare la colpa qualcuno.

    Ti auguro una settimana piena di luce, sorrisi e angolini di cielo dove riposare! Felice settimana!

    RispondiElimina
  23. bello! da riutilizzare subito.....un lavoro lungo ma venuto benissimo.glo

    RispondiElimina
  24. Un milione di auguri e BUON COMPLEANNO!!!

    RispondiElimina
  25. Auguroniiii!!!!!!
    Lasciami una fettina di torta...

    RispondiElimina
  26. Augurissimi, Sandra.
    Felice compleanno!

    RispondiElimina
  27. L'effetto finale è gradevole,anche se non è del colore preferito,sento che fai il compleanno,scorpioncina pure tu?allora tantissimi auguri

    RispondiElimina
  28. Che ridere la lana con la permanente...e tu hai avuto la pazienza anche di bagnarla?! Io quando guastavo i lavori, e ne ho guastati un'infinità, i gomitoli li riutilizzavo così arricciati...Un lavoro impegnativo, però il risultato mi piace molto, sei bravissima a ferri! Non che il cardigan di prima mi dispiacesse, ma questa giacchina ha decisamente un'aria più giovane ed originale, bella anche la chiusura a fiore. Comunque con le sfumature, concordo, bisogna starci attenti.
    Vedo che è il tuo compleanno: mille auguri, Sandra!

    RispondiElimina
  29. ciao sandra sei una scoperta, non sapevo che facessi anche questi lavori, sei bravissima, mi dispiace che hai dovuto disfarlo, ma il nuovo risultato e bellissimo complimenti.9 ciao buona serata baci rosa buon inizio settimana

    RispondiElimina
  30. Ma che metamorfosi ha subito il tuo cardigan!!!!
    Mi ricordo delle matasse tutte arricciate, da piccola ci giocavo a fare parrucche.

    RispondiElimina
  31. Ciao! ti piacerebbe vincere 300 euro da spendere in shopping?
    Partecipa al concorso Goldenpoint e votami a questo link

    https://app-goldenpoint.it/Vota/Sarah.aspx

    puoi votarmi fino a 10 volte, e più voti più probabilità hai di vincere :D
    un bacione!

    RispondiElimina
  32. Mamma mia che pazienza! Capita anche a me qualche volta di non essere soddisfatta del mio lavoro ma nel cucito non si può disfare molto, se è brutto, si rimedia poco. Buona serata cara Sandra.

    RispondiElimina
  33. ...ops dimenticavo, hai rimediato alla grande!

    RispondiElimina
  34. Augurissimi di buon compleanno:)), cara amica!
    Sei bravissima e quanto ti invidio per l'abilitá di mano! Penso che questo lavoro sia un vero arte! La giachetta é molto bella. mi piace anche il colore.
    Un forte abbraccio

    RispondiElimina
  35. Cara Sandra il nuovo lavoro mi piace... è proprio bello... ma che pazienza hai avuto...
    Si quello precedente, nonostante la lana sia molto bella, non ha reso, ma l'impegno è stato risolutivo.
    Complimenti.
    Felice settimana

    RispondiElimina
  36. Ma quanta fatica, pazienza e tempo per realizzare un cardigan,,, ci vuole proprio la passione, altrimenti si esce, ci si fa una bella passeggiata e se lo si va a comprare!!
    A me sembrava carino anche il primo, un modello diverso, perchè l'effetto sfumatura in realtà mi sembra simile.
    Che dire, solo complimenti alla tua pazienza, manualità e creatività invidiabili davvero.
    e Tanti auguri, sono ancora in tempo siiiii
    ciao

    RispondiElimina
  37. Ho proprio letto oggi da qualche parte che fare la maglia è una specie di terapia.

    RispondiElimina
  38. Ma che razza di pazienza hai? Comunque hai fatto bene, la permanente non va più di moda e il secondo cardigan è molto carino!

    RispondiElimina
  39. Con la lana e i ferri crei delle meraviglie!!
    bellissima la sequenza di foto come si "stira" la lana questa proprio non la sapevo trucchetto davvero interessante.. .

    RispondiElimina
  40. Franz sei gentile e mi fai morir dal ridere ogni volta che metto nel blog argomenti di maglia e simili...ahahah...ma lasci sempre, comunque, una tua traccia: GRAZIE!

    Paolo grazie per tutto il tuo gentile dissertare. Quanto ai colori più vivaci...ci sto lavorando :O)))

    Aldo carissimo , ciao!Bello, vero, l'arcolaio? Quanto alla maestra, che vuoi...erano davvero tempi diversi per fortuna. La mia mamma fece quello che poteva per aiutarmi.

    Erika...ahahah...tu e gli aghi da maglia: inversamente proporzionali eh?Il lavoro finale è proprio quello che vedi alla fine del post...quella giacchetta con il fiorellino. Ciao carissima, grazie per la tua ultima mail.

    Mary...che idea quella del peso, me ne ricorderò. Grazie!

    Maria Grazia ...caspita anche questa è un'idea da provare!! Grazie.

    Carla, l'ho indossata ieri e mi hanno detto tutti quanti che è bella...ma FA UN CALDO DA MORIRE!! Credo che la userò pochissimo.

    Flautista...ottima idea questi abbinamenti!!

    Grazie Nonna Anna. Pratica lo è...ma fa troppo caldo:aspetterò la neve!!!:O))

    Scarabocchietta...nel primo cardigan le sfumature risultavano tutte raggruppate...sembravano righe: un effetto bruttissimo!

    Nunzia...magari fosse così "semplice" con i capelli!!!

    RispondiElimina
  41. Nou...grazie a te. Ciao!

    Nanussa grazie...chissà quanti bei consigli della nonna hai da darci a proposito di lana!!!

    Gianna sì, penso anch'io che sia un modello moto grazioso. Ciao!

    Achab grazie...sono un po' in ritardo per ricambiare l'augurio di buona domenica...buon mercoledì!

    Rosy, GRAZIE!

    Adriano...l'arcolaio era della nonna e lo tengo come un tesoro.

    Ambra sapessi quanti piccoli e grandi oggetti sono andati dispersi pure per me...che peccato.

    Cristiana grazie...i grigi, cambiando modello, si son distribuiti diversamente: era quello che volevo.

    Lilla è vero: fare e disfare è sempre lavorare..ahahah!

    Vania , giacchetta tipo Chanel...wow che complimento!

    Mirta, grazie! Anche per i tuoi auguri sempre un po' speciali!

    Gloria ,sì, ci è voluto un po'...ma non mi dispiace il risultato. Grazie!

    Aldoooooo GRAZIE! Sei stato il primo a farmi gli auguri!

    Erika...grazie anche a te carissima. Torta. Torta? Quale torta? Ahahah...manco l'ombra: speravo qualcuno ci pensasse e invece no: maschi,puah..ahahah!!
    ;O))

    Gianna, GRAZIEEE!!

    Cavaliere grazie pure a te!!!

    Gabe grazie...scorpioncina pure tu?

    Ninfa grazie per gli auguri! Quanto alle sfumature è vero: son sempre diverse da come te le aspetti quando vedi la lana in gomitolo.

    Rosa, grazie. e' una delle mie antiche passioni riscoperta da poco.

    Gabriella grazie. Davvero parrucche sembrano!!!

    Sarah , benvenuta.Ho provato a capire chi tu sia ma blogger mi dice "profilo non disponibile".

    Tiziana, il cucito ...quello sì che è difficile e quasi sempre irrimediabile. La mia nonna diceva sempre che se non sei esperta rischi "ed tajèr un platò e catèr fòra 'na brèta" cioé "Tagliare per realizzare un cappotto e-per i troppi errori- ritrovarti con un berretto"

    Caterina, grazie! Hai messo la paglia a protezione dei fiori?

    Zicin, grazie anche a te. E buona settimana...per quel che ne resta.

    Rita ciao, è vero le sfumature di grigio sono abbastanza simili ma nel secondo tentativo è diminuito l'effetto "a righe" che proprio non mi piaceva. Quanto al resto....per gli auguri si è sempre in tempo...grazie!

    Alberto, questa faccenda dell'effetto terapeutico del lavoro a maglia l'ho letta anch'io. Sicuramente è rilassante...almeno per me . Grazie, ciao!

    Alessandra grazie! Se non hai pazienza tu con quelle meraviglie di particolari che dipingi!!!

    Grazie Francesca, bentornata! Chissà che meraviglia la Sardegna così "fuori stagione"!!

    RispondiElimina
  42. Carissima Sandra,
    arrivo come sempre per ultima, ma come sempre ti arrivano solo i miei complimenti! Premesso che non so lavorare a maglia e che di fatti ho trovato il tuo post esaustivo e davvero molto istruttivo, sono sinceramente colpita da tutto il lavoraccio fatto per recuperare il filo di lana. A me piaceva anche il primo, ti dirò ... però la giacchetta, con il tuo tocco di classe dato anche dal fiore, è spettacolare! non posso, dunque in conclusione, che dirti: Ne valeva proprio la pena!! Bravissima, a presto Stefania

    RispondiElimina
  43. vorrei saper lavorare a maglia anche io... e poi è un passatempo molto femminile e molto invernale ;-)
    mi piace l'ultimo tentativo... la rosellina è davvero bellissima e raffinata... certo che se dovessi cominiciare a lavorare a maglio o tricot (si dice anche così, no?) è già tanto se riuscissi ad arrivare al primo modello O_O
    buon proseguimento ^______^

    RispondiElimina
  44. Accipicchia! Complimenti!
    Comunque anche a me nella seconda versione piace molto di più!
    Che lavorone, però... ;-)

    RispondiElimina
  45. Carissima Sandra
    capisco soltanto il grosso lavoro che hai fatto, ma mi piacciono anche le foto che sembrano quadri di astrattismo!
    Abbracci, Stefano

    RispondiElimina
  46. Complimenti!ma sono opere d'arte...brava!

    RispondiElimina
  47. Ciao Sandra! A me non dispiaceva neanche il primo, non potevi prevedere come risultavano le sfumature,diciamo che invece di sfumato è venuto a zone! ! Il secondo è bellissimo!Prezioso !Comunque in generale avevo gia' apprezzato i tuoi lavori a maglia!In fondo è come dipingere!E ci metti lo stesso amore!

    Son passata anche per dirti che ho risolto!In un modo banale!Ho cancellato cookies e files temporanei! Ho detto:boh proviamo ma non ci speravo! Nel frattempo ho comunque scritto a Castelli,poi diro' cosa mi risponde!Infatti ora c'è la barra ma non mi crea uno spazio enorme a destra,la vedo anche qui ed in altri blog,per questo il mio l'avevo fatto molto stretto! Comunque cosi' non mi da' fastidio e la pagina è bella! Grazie per la tua assistenza! Un bason bozzolon!

    RispondiElimina
  48. PS Nel mio avatar la sbrisolona è ancora piu' strabica! Porella dopo lo sistemo!:))))))

    RispondiElimina
  49. Io invece al tuo vestitino autunnale dico che è mooolto bello!
    Il tappeto di foglie è luminoso, caldo, accogliente...!
    La maglia - ma perchè brutta? - mi dà un senso di "termosifone portatile"

    Buona serata!

    RispondiElimina
  50. Stefania grazieeeee!!

    Pupottina hai ragione a definirlo un passatempo ...invernale!!!


    Adriana, anche a me!!

    Stefano grazie per l'occhio con cui guardi le foto!!!

    Costantino...troppo generoso di complimenti.. :O))

    Mariarita la marottina sbrisolona è una delizia! Sai che ci avevo pensato ai cookies e biscotti vari...ma mi sembrava troppo facile. E poi...NON SONO ANCORA RISCITA a capire..ahahah! di che cavolo di barra antiestetica parli.
    Io continuo a vedere tutto perfetto.

    Leo sei troppo forte ...giusto un termosifone sembravo, con il primo magione...ahahah! Con il secondo giacchetto va un p' meglio.

    RispondiElimina
  51. Lo trovo molto bello, sei stata brava!
    Cinzia

    RispondiElimina
  52. Grazie Cinzia...ho visto ora che eri passata di qui! Sorry.

    RispondiElimina

Considerazioni, riflessioni e commenti sono molto graditi. Grazie.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...