***************************************************************************************************************************************************************************
*TRADIZIONI*LETTURE*RICORDI*
POESIE*PITTURA E
ARTE
*STORIA E
STORIE*VIAGGI*FOTOGRAFIE*MUSICA*RICETTE*CHIACCHIERE*UMORISMO*RIFLESSIONI*SOGNI E DESIDERI*AFFETTI*PASSIONI ... tutto ciò che rende interessante la vita.
Perché "...sono cortesie minuscole, un fiore, un boccio, un libro, sono loro a deporre i semi del sorriso..." Emily Dickinson
**************************************************************************************************************************************************************************

domenica 22 aprile 2012

DOMENICA 22 APRILE 1945 ,

i Partigiani liberano la città di Modena prima dell'arrivo degli Alleati
Lungo la Via Emilia, il giorno successivo. QUI altre fotografie dell'epoca.
***
In Piazzetta Tassoni, conosciuta dai modenesi come 
tre grandi pannelli appesi alla Ghirlandina



raccolgono  1370  fotografie in bianco e nero. 
Questo,  che oggi è il Sacrario dei Caduti della Resistenza modenese, nacque "..all'indomani della Liberazione [quando]fu affissa per la prima volta una fotografia, unico effetto personale di un corpo non identificato ritrovato in quel punto, con la speranza che qualche passante potesse riconoscere il defunto. Sull'onda di questo gesto, la popolazione iniziò a utilizzare il muro della torre per affiggervi le fotografie dei familiari dispersi o caduti durante la Resistenza, con la medesima speranza di ottenere qualche notizia.." Istituto Storico di Modena-fonte.


Modena - Oggi, domenica 22 Aprile 2012 " ... dalle note della banda cittadina ai mercatini, dalla caccia al tesoro ai laboratori per costruire aquiloni, dai giochi di animazione ai punti informativi. Un ricco programma di iniziative ... in centro storico accompagna ... la giornata senz’auto che, in occasione del 67°anniversario della Liberazione di Modena quest’anno si chiama “Liberiamo l’aria, liberiamo Modena” e vede la collaborazione dell’Istituto storico di Modena e dell’ Anpi ...". Sala Stampa Comune di Modena - Fonte

76 commenti:

  1. Bel post sull'amore per la libertà, su coloro che hanno combattuto e sono morti per questa, sul commovente senso civico di una città, sul ricordo che deve alimentare le nuove generazioni..
    C'è bisogno di avere valori e persone di riferimento in questo periodo di oscurantismo...
    Braca Sandra, un caro saluto.
    (Mr. Hyde nel Limbo)

    RispondiElimina
  2. Bel post sull'amore per la libertà, su coloro che hanno combattuto e sono morti per questa, sul commovente senso civico di una città, sul ricordo che deve alimentare le nuove generazioni..
    C'è bisogno di avere valori e persone di riferimento in questo periodo di oscurantismo...
    Brava Sandra, un caro saluto.
    (Mr. Hyde nel Limbo)

    RispondiElimina
  3. Sono memorie estremamente importanti.
    Grazie Sandra!
    Ciao,
    Lara

    RispondiElimina
  4. grazie Sandra...giusto ieri ho letto un articolo che mi ha molto colpito e tu ora con questo post....bellissimo...è quello che penso che anche nell'oggi incerto bisogna resistere e tirarci su le maniche per un futuro più certo per i nostri figli.glo

    RispondiElimina
  5. L'immagine di quel mosaico di fotografie è commovente. Il tuo è un bellissimo articolo. Non bisogna dimenticare... in più anche in tempi di difficoltà come questi, l'esempio di quelle persone serve a dare coraggio!
    Un abbraccio, buona domenica

    RispondiElimina
  6. E' splendida Sandra questa tua apertura e sensibilità al ricordo puntuale delle ricorrenze di eventi che hanno segnato la nostra storia più recente.
    Qui in particolare citi un personaggio che non conoscevo e che, grazie a te, ho scoperto sulle pagine di wikipedia.

    RispondiElimina
  7. Sandra hai avuto una bella idea realizzando questo post, la libertà è un diritto di tutti e non dovrebbe mai essere violato.

    RispondiElimina
  8. E' sempre molto emozionante ricordare il ritorno della libertà nella nostra patria.
    Ciao e buona domenica.

    RispondiElimina
  9. Per non dimenticare mai!!!
    Buon 25 aprile (ormai prossimo)

    RispondiElimina
  10. Una ricorrenza significativa e pensare che in alcuni paesi (tipo il mio) il Sindaco ha deciso di mandare tutti al mercato settimanale
    Ciao!

    RispondiElimina
  11. Quanta generosità in quelle persone!
    RicordareRicordareRicordare!
    Cristiana

    RispondiElimina
  12. Un grande monito di pace, libertà, diritti civili! Ho respirato questi valori quando venni a Modena!

    RispondiElimina
  13. Sapessi con quanta gioia noi qui a Roma si apprendevano le gesta dei partigiani delle tue parti che liberavano le città dai nazifascisti.
    Un bel ricordo, grazie Sandra.

    RispondiElimina
  14. Mi piacciono le iniziative congiunte, perché coinvolgono una parte più grande di popolazione - nel ricordo di tempi passati ma importanti per il nostro presente e nella costruzione di un futuro :)

    RispondiElimina
  15. Ciao Hyde, grazie. Quando riemergi dal limbo?
    :0)

    RispondiElimina
  16. Lo credo anch'io Lara. Grazie.

    RispondiElimina
  17. Ritrovare il coraggio nel loro generoso sacrificio. Vero. Grazie Giada.

    RispondiElimina
  18. Grazie Ambra. Formiggini si buttò dalla Torre come estremo gesto di protesta nei confronti delle leggi razziali...terribile vero?

    RispondiElimina
  19. Albertina...vero. E il condizionale è purtroppo ancora d'obbligo nel mondo di oggi.

    RispondiElimina
  20. Emoziona anche me Gabriella. Non ero ancora nata ma i racconti anno accompagnato tutta la mia crescita...la testimonianza ed il ricordo hanno ruolo insostituibile.

    RispondiElimina
  21. Buon 25 aprile anche a te Massimo.

    RispondiElimina
  22. Generosità , dignità, senso della giustizia,....e disponibilità a pagare prezzi personali e definitivi per il bene collettivo. E ho detto poco.
    Grazie Cristiana

    RispondiElimina
  23. Già...abbiamo penato qualche mese in più. Grazie Aldo, a presto.

    RispondiElimina
  24. Elle ,proprio così. Senza "memoria" non si può costruire nulla.

    RispondiElimina
  25. Evviva il tuo post e il 25 aprile!

    RispondiElimina
  26. Sì, Sì, ora e sempre perchè giustizia, libertà e democrazia vincano su tutto.

    RispondiElimina
  27. In questo contesto mi sento di avallare questa opinione:
    "La libertà non è una cosa che si possa dare; la libertà uno se la prende, e ciascuno è libero quanto vuole esserlo."

    RispondiElimina
  28. Grazie Sandra per questo bellissimo post. La libertà è sacra..e tante persone sono morte per renderci liberi. Ricordare è il minimo che si possa fare, ricordare dovrebbe anche servire ad evitare di commettere nuovamente gli errori del passato.
    Buona domenica

    RispondiElimina
  29. Sono memorie che vanno ricordate!
    grazie Sandra per aver condiviso questa storica pagina
    buona serata.

    RispondiElimina
  30. Grazie Sandra per questo bellissimo post. E' giusto ricordare chi ha combattuto e caduto per libertà, con generosità hanno offerto la loro vita. Non possiamo dimenticare, dobbiamo invece custodire il loro ricordo ed affrontare con forza e coraggio situazioni che la libertà vorrebbero portarcela via. un abbraccio.

    RispondiElimina
  31. che effetto strano...appena ho visto quelle foto,la mia mente è stata riportata indietro nel tempo all'11 settembre....
    persone che si cercavano con la stessa speranza di essere ritrovate.

    lu

    RispondiElimina
  32. Ciao Sandra,
    post/tributo intenso e commovente, da meditare, profondamente, ancora e ancora...

    (Cara, oltre alla tua non ho ricevuto altre notifiche in merito al problema di lettura nel mio blog...spero che nel tuo caso la cosa si risolva spontaneamente (magari dipende dalle manovre di Blogger di questi giorni); se non dovesse succedere mi mobiliterò in qualche modo x risolvere il problema...
    ...grazie x la
    pazienza ^_^ !

    Un bacio, sereno inizio di nuova settimana!

    M@ddy

    RispondiElimina
  33. Pezzi di storia che nn devono andare nel dimenticatoio...
    Cinzia

    RispondiElimina
  34. ciao Sandra grazie per questo post, imparo sempre qualcosa, sono momenti storici che bisogna ricordare, insieme a tutti quelli che sono morti per darci la liberta' di cui godiamo oggi, ciao grazie buona settimana baci rosa a presto:))

    RispondiElimina
  35. Bravissima Sandra, teniamoci stretti i ricordi e le memorie!

    RispondiElimina
  36. un post commovente,per ricordare,buona serata e buon 25 Aprile

    RispondiElimina
  37. Non è solo una data/simbolo, è anche una grande lezione civile e morale.
    E ne abbiamo un gran bisogno.

    RispondiElimina
  38. Allora a Modena si festeggia qualche giorno prima rispetto al resto d'Italia. Trovo importante che ancora si celebri questa ricorrenza perchè è importante fare memoria del nostro passato ed impegnarsi ad essere costruttori di pace.

    RispondiElimina
  39. Una parte della nostra storia molto importante, da non dimenticare!

    RispondiElimina
  40. Ci offri un post intenso e coinvolgente, nel ricordo di avvenimenti che hanno aperto la strada della libertà. Chissà se sapremo conservarcela ...
    Buon 25 aprile, Sandrina cara.

    RispondiElimina
  41. un bell'orgoglio dei cittadini, ricordare ricordare sempre

    RispondiElimina
  42. Lella, sì..."una mossa" bisognerà darsela!

    RispondiElimina
  43. Grazie Mary. È vero, la memoria è indispensabile.

    RispondiElimina
  44. Bravo Hyde...io sono invece "sprofondata" per due o tre giorni...ah...ah...ah...mamma mia come sono indietro con la lettura del blog!
    A presto.
    Macca

    RispondiElimina
  45. Verissimo Vania, più che mai occorre essere vigili.

    RispondiElimina
  46. Lu...un parallelo interessante.
    Ciao!!!

    RispondiElimina
  47. Grazie Rosa. Anche io girellando tra blog imparo ogni giorno qualcosa di nuovo!

    RispondiElimina
  48. Ciao Gabe , grazie. Buon pomeriggio a te!

    RispondiElimina
  49. Ne abbiamo bisogno e tanto, Costantino! Grazie.

    RispondiElimina
  50. L'impegno diretto e personale è imprescindibile. Grazie Rita.

    RispondiElimina
  51. Chissà, Krilù...chissà. Il futuro pare un po' grigio ma sono ottimista. Nonostante tutto.

    RispondiElimina
  52. È indispensabile. Grazie Carmine.

    RispondiElimina
  53. ..guarda invece qui cos'è successo...
    http://www.ecodibergamo.it/stories/Cronaca/284137_vandali_al_monumento_13_martiri_a_lovere_indignazione_unanime/

    non riconosco il mio paesello d'origine...
    CHE SCHIFO! CHE VERGOGNA!!

    RispondiElimina
  54. Fin da piccolo mio padre mi portava in piazza, e da allora non manco mai, è una giornata da non dimenticare!! buona serata....ciao

    RispondiElimina
  55. Fin da piccolo mio padre mi portava in piazza, e da allora non manco mai, è una giornata da non dimenticare!! buona serata....ciao

    RispondiElimina
  56. Bida...per questo occorre essere sempre all'erta. Ora e sempre Resistenza.

    RispondiElimina
  57. Proseguiamo a mantenere viva la memoria.L'hanno fatto i nonni e i padri...io l'ho fatto con mio figlio e lo farò con mio nipote.
    Grazie Giancarlo.

    RispondiElimina
  58. Chiedo perdono che arrivo solo adesso. Ah queste biciclette! In quante foto di quei giorni ho visto.

    RispondiElimina
  59. Mio padre era tra i Partigiani che hanno liberato Modena...per il suo compleanno gli ho regalato un libro con tante pagine bianche su cui scrivere la sua Storia...con la speranza che lo faccia....un grande bacio Monica.

    RispondiElimina
  60. Alberto...non ti scusare: vedi come sono in arretrato anch'io? ....non so più dove rigirarmi, il tempo non basta mai.
    Ah...le biciclette. Sono state l'unico ed amato mezzo di locomozione dei miei. Mio babbo la definiva "la mia spider".
    :o))

    RispondiElimina
  61. Mg, grazie...mi auguro lo faccia veramente.

    RispondiElimina

Considerazioni, riflessioni e commenti sono molto graditi. Grazie.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...